Itb Italia

Balneari, l’appello di Ricci: “Task force di avvocati tra i nostri figli”

Il presidente di Itb Italia invita i colleghi con familiari laureati in diritto a mettere in piedi un pool di legali per far valere le istanze della categoria

Cari colleghi, a voi che come me vivete di turismo balneare, e che lottate per il buon turismo balneare dal volto umano, a voi che questo modello vincente di turismo volete difendere, rivolgo un accorato invito: costituiamo insieme una task force di avvocati e di esperti di diritto marittimo per difendere noi, i nostri lavoratori, i nostri bagnanti e soprattutto le nostre imprese.

È giunto il momento di fare uno sforzo comune per lottare per i nostri diritti e difenderci dagli avvoltoi che vogliono trasformare le nostre concessioni in anonime strutture commerciali in mano ad avidi investitori, privi di ogni esperienza e competenza sul cosa significa essere balneari.

Il turismo balneare dal volto umano non è quello del business a ogni costo, anonimo e industrializzato, e noi dobbiamo difenderlo in nome della nostra categoria e dei bagnanti che da tanti anni sono soddisfatti dei nostri servizi. Pertanto vi chiedo di cercare chi fra di voi e i vostri parenti è un avvocato, così da organizzare un gruppo di lavoro che possa adeguatamente difendere i nostri diritti acquisiti sul campo da decenni di duro lavoro e di storia. Prego quindi coloro che avessero voglia di impegnarsi di scrivermi, così da organizzare un incontro e pianificare una serie di azioni nei confronti dei politici che ci governano e che applicheranno soluzioni assolutamente incompatibili con la realtà balneare, fuori da quel buonsenso che dovrebbe contraddistinguere i nostri rappresentanti politici. Questo servirà anche ai nostri colleghi che, forse, non hanno ancora capito cosa significhi la direttiva Bolkestein, per il nostro lavoro e il futuro del turismo balneare italiano.

Confidiamo molto nell’aiuto di questi legali e, se sapremo fare squadra, potremo sensibilizzare l’opinione pubblica e organizzare con voi delle azioni legali a difesa della categoria affinché tutti capiscano che mandare le nostre concessioni a gare d’appalto internazionali sarebbe la fine del modello di turismo dal volto umano e di successo per cui tanto abbiamo lottato. Se ciò avverrà, sarà un grande ferita inferta alla certezza del diritto in questa bella Italia. Confidiamo quindi che ci saranno un diritto e una giustizia che ci riconoscano tutto ciò, e confidiamo in questa task force legale per veder trionfare la nostra giusta causa. Ma è importante essere tutti uniti, concessionari e legali, perché come dicevano gli antichi romani, lottando da soli si perde, mentre lottando insieme e uniti dalla stessa passione, si vince!

© Riproduzione Riservata

Giuseppe Ricci

Presidente Itb Italia, associazione degli imprenditori turistici balneari con base a San Benedetto del Tronto.