Attualità Emilia-Romagna Fiba-Confesercenti

Balneari, in Emilia-Romagna si discute sul futuro del settore

Al convegno organizzato dalla Confesercenti si è fatto il punto su esclusione dalla Bolkestein, mappatura delle spiagge e calcolo del valore commerciale.

Dopo l’estensione di quindici anni delle concessioni balneari, in Emilia-Romagna si continua a discutere sugli altri problemi del settore e sul futuro degli stabilimenti. È accaduto anche giovedì scorso a Lido degli Estensi (Ferrara), dove si è tenuta un’iniziativa dal titolo "Il futuro degli stabilimenti balneari dopo la Bolkestein". All’iniziativa, organizzata dalla Confesercenti di Ferrara presso il Bagno Pineta, sono intervenuti Nicola Scolamacchia (presidente Confesercenti Ferrara), Riccardo Santoni (coordinatore regionale Fiba-Confesercenti Emilia-Romagna), Marco Fabbri (sindaco di Comacchio), Marcella Zappaterra (consigliera Regione Emilia-Romagna), Andrea Corsini (assessore al turismo Regione Emilia-Romagna) e Maurizio Rustignoli (presidente nazionale Fiba-Confesercenti).

Durante il convegno è stata ribadita la necessità di una totale uscita dalla direttiva Bolkestein. «Stiamo stimolando il governo e in particolare il ministro del turismo Gian Marco Centinaio – ha fatto sapere il presidente nazionale della Fiba Rustignoli – per capire se il settore degli stabilimenti balneari può essere escluso dalla Bolkestein, come già fatto per gli ambulanti».

Inoltre, informa la Fiba-Confesercenti, durante il convegno è stato posso l’accento sulla necessità di stabilire dei criteri nazionali per il calcolo del valore commerciale dell’impresa balneare. A questa, ha aggiunto l’assessore al turismo Andrea Corsini, si affianca «la necessità di una mappatura delle spiagge italiane» per dimostrare la non scarsità della risorsa.

Sul fronte regionale, i rappresentanti istituzionali dell’Emilia-Romagna hanno infinne illustrato i dettagli economici degli importanti stanziamenti previsti per la difesa della costa (con 6 milioni di euro in arrivo per i ripascimenti lungo la spiaggia comacchiese) e per l’innovazione del settore (con il bando da 25 milioni di euro per finanziare la riqualificazione delle strutture ricettive, comprese le imprese balneari).

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: