Emilia-Romagna

Alluvione Romagna, balneari Cervia aprono raccolta fondi

La Cooperativa bagnini di Cervia, che associa tutti i 200 stabilimenti balneari sulle spiagge di Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, ha aperto una raccolta fondi con un suo primo contributo di 5.000 euro, invitando i soci e chiunque altro voglia dare un sostegno concreto alle famiglie sul territorio di Cervia più colpite dall’alluvione.

«Le somme raccolte saranno destinate alle famiglie di Cervia sfollate dalle loro case e ad oggi ospitate in albergo, cioè i nuclei che hanno subito più danni dalla recente alluvione», informa una nota della Cooperativa. «I tecnici del Comune di Cervia sono al lavoro per definire l’agibilità delle dimore allagate e saranno proprio gli uffici comunali a comunicare alla Cooperativa l’elenco di coloro che si trovano a dover ricostruire le proprie abitazioni».

La Cooperativa ha invitato i suoi soci a manifestare solidarietà donando, ma chiunque può versare utilizzando le coordinate bancarie IT73R0538723602000000008160 e specificando nella causale “Fondo per le famiglie alluvionate di Cervia”.

«Il maltempo in Emilia-Romagna ha generato migliaia di sfollati e persone fatte evacuare dalle case allagate, tra cui alcune famiglie di Cervia e di Savio di Cervia. Un disastro davanti al quale non si può restare indifferenti», afferma il presidente della Cooperativa bagnini Fabio Ceccaroni. «Gli stabilimenti balneari, che fortunatamente non hanno subito grossi danni, sono pronti a dare un sostegno morale ed economico alle famiglie colpite. Inoltre è il momento di iniziare a fare una seria riflessione sulla vulnerabilità del modello di sviluppo che la nostra società continua a perseguire ciecamente e sull’impatto ambientale che questo ha sul territorio».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: