Attualità Cna Balneari Sindacati e associazioni

A Pescara il consiglio nazionale Cna Balneatori

Il sindacato: 'Chiediamo certezze per il futuro delle attuali imprese balneari italiane'. Parteciperanno Monticelli, Cirillo, Legnini e Cozzolino

Il consiglio nazionale di Cna Balneatori,che si terrà venerdì 25 gennaio alle ore 11 (vedi notizia precedente), evidenzia gli aspetti più significativi degli ultimi quattro mesi di attività sindacale e assolutamente centrali rispetto alla questione balneare italiana. Si chiedono certezze per il futuro delle attuali imprese balneari italiane.

Interverranno relatori conosciuti e altamente qualificati, tra cui Giovanni Legnini (senatore della Repubblica, segretario alla presidenza del gruppo Pd, componente della V Commissione Bilancio e della Giunta per le immunità parlamentari, membro del Consiglio di garanzia e della Commissione di vigilanza sulla Cassa depositi e prestiti), Andrea Cozzolino (europarlamentare, vice capo delegazione per il Partito democratico al Parlamento europeo, componente delle Commissioni per i bilanci, i trasporti e il turismo e dell’Assemblea dell’Unione parlamentare per il Mediterraneo), Luciano Monticelli (delegato nazionale Anci per il demanio marittimo e sindaco di Pineto) e Armando Cirillo (responsabile nazionale al turismo del Partito democratico).

Ci troviamo in un momento delicato, che richiede la massima attenzione e che ha mobilitato molti componenti del consiglio nazionale di Cna Balneatori, i quali raggiungeranno Pescara da Liguria, Toscana, Lazio, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia.

Oltre a diversi sindaci costieri e rappresentanti dei consigli regionali e provinciali, interverranno anche i rappresentanti dei maggiori sindacati nazionali di settore e delle imprese.

Clicca sull’immagine qui sopra per ingrandire la locandina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cna Balneari

Cna Balneari è la sezione di Cna (Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa) che associa i titolari di stabilimenti balneari.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.