Calabria

Vibo Valentia assegna 6 concessioni balneari per un anno

I titoli saranno affidati a chi presenterà l'offerta economicamente più vantaggiosa

Il Comune di Vibo Valentia ha pubblicato ieri il bando per l’affidamento provvisorio di sei concessioni demaniali marittime a uso turistico-ricreativo, destinate ad attività di stabilimento balneare, ristorazione, noleggio di imbarcazioni e natanti, attività ricreative e sportive. Il termine per presentare domanda scade il 28 aprile 2022 e i titoli saranno assegnati fino al 30 settembre 2022.

Come precisa la determina dirigenziale, firmata della responsabile del settore “Territorio e pianificazione urbana” Adriana Teti, «le concessioni demaniali provvisorie possono essere rilasciate soltanto a supporto di attività ricettive alberghiere, villaggi turistici, campeggi e altre strutture ricettive che presentino analoghe caratteristiche, che ne facciano richiesta, anche in assenza del Piano comunale di spiaggia. Quest’ultimo (strumento di pianificazione delle aree ricadenti nel demanio marittimo), infatti, è stato adottato con deliberazione di consiglio comunale del capoluogo numero 83 del 5 dicembre del 2014, ma non ancora vigente perché non è stato ancora completato il suo iter amministrativo. Pertanto, fino all’entrata in vigore del Piano comunale di spiaggia, le concessioni demaniali marittime sono rilasciate dai Comuni previo parere vincolante del Dipartimento regionale competente in materia di demanio marittimo».

Le procedure di evidenza pubblica per il rilascio delle sei concessioni – puntualizza la determina – assegneranno i titoli per la sola stagione balneare 2022 «al fine di poter rendere maggiormente fruibili gli arenili locali con la previsione dei servizi annessi e valorizzazione del territorio». Il tutto sarà eseguito «nel rispetto della normativa europea e della costante giurisprudenza che, insieme, impongono alle amministrazioni il ricorso alle procedure a evidenza pubblica per il rilascio di concessioni demaniali marittime, che avranno una durata limitata adeguata e non potranno prevedere la procedura di rinnovo automatico, né accordare altri vantaggi al prestatore uscente o a persone che con tale prestatore abbiano particolari legami».

Le concessioni saranno assegnate secondo il criterio dell’offera economicamente più vantaggiosa e del progetto di maggiore rilevanza pubblica. La base d’asta parte dal canone minimo stabilito dallo Stato, pari a 2.698,75 euro. Per ulteriori informazioni, scarica il bando di gara »

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. Il Piano comunale di spiaggia […] è stato adottato con deliberazione di consiglio comunale del capoluogo numero 83 del 5 dicembre del 2014, ma non ancora vigente perché non è stato ancora completato il suo iter amministrativo

    Quindi il Piano è stato redatto, discusso, emendato e fatto oggetto di osservazioni ed infine deliberato nel 2014, ma non ha ancora completato il suo iter amministrativo????
    Dopo sette anni?????
    E queste sarebbero le amministrazioni che in sei mesi faranno le evidenze pubbliche?
    Siamo a posto!

    • Ed aggiungerei anche che possono concorrere soltanto “ «le concessioni demaniali provvisorie possono essere rilasciate soltanto a supporto di attività ricettive alberghiere, villaggi turistici, campeggi o altre strutture ricettive».

      E da sottolineare anche la Modalità, “l’offerta più vantaggiosa“.

    • Nikolaus Suck says:

      Se stiamo alle parole utilizzate e queste hanno il loro senso, ti stai confondendo e sbagliando. Se il piano è stato solo “adottato” e non “approvato” tutto quello che dici (discussione, osservazioni, emendamenti, deliberazione approvativa) è ancora in corso e divenire, e se questo procedimento è lungo e complesso non è colpa del Comune ma delle norme sovraordinate che lo disciiplinano.
      Mentre qui vediamo che le gare invece i Comuni le possono fare e le fanno, con quel che hanno e in poco tempo pure, e a me questo importa.

  2. Pensa te che efficienza.Vuoi mettere con la praticita’ del rinnovo automatico e delle proroghe generalizzate? Quante noie e quanti fastidi in meno. Il sistema funzionava cosi’ bene!

    • Lo puoi dire forte Ilaria, garantiva investimenti, continue migliorie e sempre maggiori servizi al cliente, cosa apprezzata turisticamente, perché siamo un paese turistico sai? E i risultati si sono visti direi, abbiamo un sistema unico in Europa, altissimi fatturati che di certo non hanno fatto male al paese. Premiava quelli bravi e castigava gli incapaci. Cosa chiedere di piu? Mi piacerebbe vedere i vantaggi del modello che sogni. Una continua rotazione di arrembanti? Bellissima idea. Davvero.

      • Il tuo ragionamento è fondato su una base concettuale vergognosamente egoista , senza considerare le sciocchezze che hai scritto a proposito di servizio al pubblico sul quale è meglio stendere un velo pietoso.

    • Il sistema funzionava bene solo per gli interessi di pochi , vogliamo capire che è una grande ingiustizia concedere un bene PUBBLICO ad una sola persona per tanti anni ?

      • Tranquilla Maria che quando saranno definite regole chiare ci sara’ chi partecipa senza il tuo invito.Non io che invece mi auguro solo che sia ripristinato il giusto equilibrio fra stabilimenti e spiagge libere e vedere finalmente abbattere muri,cancelli e recinzioni e che il libero accesso sia garantito ovunque.E che il bene pubblico concesso sia periodicamente messo a bando perche’ e’ l’unico modo per mettere in chiaro chi e’ veramente il padrone delle spiagge,facendole ogni tanto tornare nelle mani del legittimo proprietario,lo Stato e la collettivita’ di cui anche lei fa parte,ma non ha l’esclusiva.

  3. prego entrate accomodatevi!!!!! investite poi il prossimo anno se ci conviene ribandiamo la concessione, senno vediamo come prolungarla al povero illuso di turno, fino al giorno che non vedremo i risultati ed allora si che la rimetteremo al bando per fare cassa o per agevolare l’amico degli amici!!!!!!!!!

  4. Voglio partecipare per una concessione di 500 mq! Calcolo: a) 500:10mq= 50 punti ombra. Affitto stagionale a circa 800euro= 40.000 euro b) investimento per ogni punto ombra circa 400 euro che per 50 da 20.000 euro c) mancano da conteggiare: burocrazia, permessi, corsi professionali, pulizia spiaggia, salvataggio per personale ed attrezzature, canone demaniale e regionale, etc…. Il tutto per poi essere disoccupato nel 2023…MA A CHI SIAMO IN MANO!!!!!?

    • e non consideri che i costi sono tutti certi, mentre gli 800 € a punto ombra devi sperare di incassarli, perché nella concessione lo Stato mica ti garantisce il pienone tutta l’estate!

      • Ma tu dove vivi? Sulla terra o nel paese delle meraviglie? Sei un idealista? Per capire, perché se sei un idealista è anche inutile parlare

  5. È cambiata la generazione, noi abbiamo creato, sviluppato, prodotto,siamo stati il fiore all occhiello del turismo balneare,adesso la politica di burattini ha partorito incompetenti nullafacenti maghi della tastiera a favore delle aste,accomodatevi pure ,ma prima che vado via datemi il riconoscimento che mi spetta.io però vi anticipo che costo caro.

    • Sei solo un ignobile sfruttatore parassita del bene pubblico. Te ne devi andar via perché la spiaggia non è tua: ficcatelo bene in testa ! Non è tua !

      • Andrea fossi in lei abbasserei i toni ed eviterei di utilizzare parole quali ” ignobile parassita e sfruttatore” dato che sono altamente offensive e gratuite.

    • Nikolaus Suck says:

      Non ti spetta proprio niente. Hai ammortizzato gli investimenti fatti per guadagnare, e guadagnato quello che potevi e che dovevi grazie alla concessione, che era ed è a tempo per definizione, così funziona, e questo è quanto.

      • bravo Suck, facile a dirlo tanto il culo non è il tuo. Mah come al solito parlare contro chi lavora ed a costruito mi fa capire il personaggio suck. Invece di sputar sentenze su chi lavora andate a vedere tu ed i tuoi amici, gli stipendi dei dirigenti e dei manager pubblici, nonchè tutti i soldi in nero dei partiti, le guerre finanziate con i nostri soldi mentre il politico di turno ci guadagna 80 milioni di euri da dividere lui ed i suoi compari,oppure che una nazione come l’italia debba dipendere da altre nazioni per gas grano o altro, ogni giorno leggiamo di queste cose!!!!!! Ed a voi cosa vi INDIGNA “i balneari che lavorano” ma andate a farla in quel posto, ed aprite gli occhi su cosa vi succede ogni giorno intorno a voi e lasciate lavorare chi lavora ed abbiate RISPETTO, ipocriti che non siete altro. Ti vorrei ricordare caro suck che l’italia è una repubblica fondata sul lavoro ed il pane non si tocca. Ma quelli come te che si nascondono dietro un schermo pensando che quello che vedono e giusto e corretto, si che toccano il pane degli altri, perchè, non ne conoscono il valore. Bene CARO SUCK & C.O noi Italiani non avremmo bisogno di nessuno siamo i numeri UNO in TUTTO (edilizia, agricoltura, tessile, design, turismo e tutto ciò che la mente umana può pensare e concepire) mentre abbiamo una pecca!!! quelli come te, quei politici che per accaparrarsi i soldi del pnrr svendono ed hanno svenduto ciò che ogni lavoratore ed imprenditore italiano ha costruito, quelli che aspettano il reddito di cittadinanza ogni fine mese e non vanno a vivere la propria vita. Caro SUCK invece di stare qua a sparasre cazzate perchè non provi a guadagnarti il pane cosi come fanno quelli che tu chiami criminali…….. forse perchè il vero criminale e qualche ed un’ altro.
        anzi ti vorrei chiedere scusa che sto perdendo tempo a scrivere e ribattere una persona come te!!!!! come gli anno detto gli Ucraini sull’isola dei serpenti ai Russi. andate a “QUEL PAESE” tu!!!!!!!, tutti quelli che la pensano come te!!!!! Grazie a quelli come voi che vediamo ogni giorno disgrazie e distruzione………

        • Nikolaus Suck says:

          Io non sparo sentenze mi limito a dire come stanno le cose oggettivamente. Ed è perfettamente inutile che ti avveleni e ti scaldi con me e “quelli come me”. Non sono un dirigente o un manager pubblico, non sono un politico di turno o meno, non lavoro in un partito, non mi accaparro e non svendo nulla, non prendo reddito di cittadinanza. “Quelli come me” lavorano e si guadagnano il pane esattamente come te e voi, ma per 12 ore e oltre quasi tutti i giorni di tutto l’anno, senza tutele e senza occupare e sfruttare risorse collettive, che sono di tutti, quindi anche mie, e vanno gestite nell’interesse pubblico.

          • Guarda che io non mi scaldo, mi pongo delle domande e poi io mica ti ho associato alla categoria dirigenti o manager. io ho solo detto che tu e tutti quelli come te invece di guardare altroveed indignarvi dove con i loro guadagni fanno morire le persone o tolgono i diritti dell’essere umano o tutte quelle belle cose che vediamo ogni giorno, venite a spaccare le palle qua dove c’è gente che cerca di lavorare ed andare avanti con il proprio lavoro investendo in ciò che a creduto giusto ed onesto cioè il PROPRIO LAVORO. dici che lavori pure tu 12 ore al giorno, bene sono contento per te vuol dire che vali qualcosa. allora invece di guardare gli altri cerca di migliorare la tua condizione lavorativa . per quanto riguarda la corretta gestione del bene pubblico, allora ti dico di dirmi come mai oggi in Italia la giustizia non funziona, i ponti crollano, si danno le armi per alimentare guerre, almeno una volta al mese un politico o un manager pubblico vengono indagati per mille motivi. Perchè oggi in italia non funziona nulla, e voi vi lamentate dei Balneari. anche qui ci sono i buoni ed i Cattivi, come in tutte le cose ma almeno lavoriamo e paghiamo le tasse alla luce del sole e senza sfruttare niente perchè le concessioni le abbiamo chieste ed abbiamo creduto ed investito nel nostro lavoro. Voi dove eravate quando come nel mio caso a fine stagione dovevo contare le monetine per pagare i debiti. eravate alla gonnellina di mamma e Papa (MODO DI DIRE SENZA OFFENDERE I SENSIBILI). quindi caro SUCK io credo che il bene pubblico in italia non è tutelato dalla testa , voi siete al piede a dirgli che i calzini puzzano. ciao e stammi bene!!!

      • Mi sembra impossibile che tu non ti renda conto , o forse vuoi far sembrare di non rendertene conto che l’azienda creata anche se completamente ammortizzata ha un “valore”, la capacità di creare ricchezza data dall’avviamento e dal lavoro di anni, secondo te tutto questo andrebbe azzerato ogni tot anni, distruggendo ricchezza a beneficio di……….di chi o cosa???? Distruggere ricchezza senza che nessuno ne abbia un beneficio a me sembra una cosa totalmente ASSURDA.

    • Giovanni prenditi una tisana, tu mi vuoi dire che noi abbiamo sfruttato, ma che ti passa in quella testa di vittima di te stesso. cosa mi vuoi dire che noi siamo sbagliati, tu invece la vittima. ti dico solo questo mentre tu eri a raccattare un posto di lavoro quelli come me erano nelle banche a prestarsi i soldi o a lavorare e mettere da parte per realizzare il proprio sogno ed investire in ciò che credevano. ora arrivi tu a giudicarci Ignobili, ma guardati tu!!!!!! IGNOBILE e chi non ha sani principi e valori, guarda tu rientri proprio in questa categoria. io BALNEARE PER SEMPRE!!!!!!!!!!

    • scusami GIOVANNI, ho interpretato male il tuo discorso e ti ho associato hai compari di SUCK &CO. Giovanni ti ho colpito con del fuoco amico, scusami ancora.

  6. Marco Giacomozzi says:

    Concessioni vuote prive di manufatti allacci bagni e quanto altro di necessario. Allora dove è la scarsità del bene?

  7. Alessandro says:

    E allora suk….. Fatti i cazzi tuoi…. Se lavori 12 ore al giorno forse è meglio che il tuo tempo libero lo usi in altra maniera… Come dice fabry fibra…. “ma fatti una ragazza cazzo”…. E ricordati che ora hai veramente rotto il cazzo….. Se vuoi io te ne trovo tante…. Stiamo cominciando a compatirti tutti…. Buona pasqua

  8. Alessandro says:

    Stai scivolando nel banale…. Sapendo benissimo che se il parlamento vuole tutto rimarrà come prima… Conosci bene le leggi…. E allora anche i compromessi…. Ancora buona Pasqua…. Se domani vuoi da me trovi una festa in spiaggia… Ti offro un bel Campari.

  9. Co(n)Scienza says:

    Suck & Co. se avete piacere vi invito a passare una stagione a lavoro CON me.
    ASSICURATI & RETRIBUITI.
    “Solo” in spiaggia, “niente di che”.. io vi voglio bene, lasciamo stare bar e sala, ma soprattuto la cucina..
    La prima volta però che vi scapperà detto : “Sono Stanco”, “Che Caldo”, “Mi sta per venire un attacco di nervi”, “Avevate Ragione”, “Non immaginavo fosse cosi” e qualsiasi altra frase che sia concorde con quello che noi abbiamo detto fino ad adesso, o difforme dalla linea che voi avete sempre tenuto, dovete fare un video dove vi defecate in mano e vi schiaffeggiate da soli davanti a tutto MondoBalneare.com
    credo passino al massimo 10 giorni e poi tornate a piangere a casina.
    Smettetela perche alla fine vi ritroverete in 4 gatti con le spalle al muro con mezza italia contro 😀

    • Nikolaus Suck says:

      Che argomentazione patetica. A parte che i 4 gatti siete voi, ma secondo te il lavoro duro, il sacrificio, la stanchezza, lo stress etc. li conoscete solo voi?
      E secondo te se io ti dico di venire una mesata a lavorare da me, a fare le nottate sulle scadenze e magari gestendo qualche responsabilità un minimo più rilevante di quella di aprire e chiudere gli ombrelloni e rastrellare la sabbia (perché immagino che questo vorresti farci fare?), avrebbe senso? Ovviamente no. Anche se so per certo che non dureresti dieci ore, altro che giorni. E mi sa che mezza Italia contro in questo momento non ce l’abbiamo noi…:)

  10. Ma stai scherzando?Ma con chi credi di parlare? La fatica,il sudore e lo sfinimento secondo te li conoscete solo voi?Quando a parlare sono cittadini di paesi balneari che hanno fatto stagioni per una vita Nel settore del turismo secondo te non conoscono la fatica?Basta accusare di essere vagabondi,sfaticati e nullafacenti chi invece ha contribuito quanto voi,anzi piu’ di voi a far crescere il Turismo sicuramente con tanta fatica meno retribuita della vostra.Smettila tu,che hai gia’ contro piu’ di mezza Italia.Buona Pasqua!

      • Semplicemente perche’ se non ci fosse stato chi ha dato fatica,sangue e sudore per mandare avanti le “vostre aziende” vi sareste attaccati,come dite,al cazzo.E questo riguarda Tutto il comparto del turismo stagionale.Sono quelle persone che hanno creato l’eccellenza per due spicci e con tanta fatica.Ma tanta.Hai capito o ti sfugge ancora,orgoglio nazionale?

        • Hanno fatto la loro parte, pagati e senza rischi, ma se permetti il merito maggiore va a chi ha rischiato in proprio e ci ha creduto in quello che faceva cara, con ben altri rischi e responsabilità. Per quanto riguarda i 2 spicci probabilmente li hanno dati a te, devi solo chiederti per quale motivo. I miei dipendenti sono sempre tornati a casa contenti, e sono sempre tornati per tanti anni, quelli da 2 spicci hanno finito subito.

  11. Alessandro says:

    Ilaria avete cominciato voi a rompere i coglioni ed alzare i toni… Ad ogni azione corrisponde una reazione….. Comunque se ti fai i cazzi tuoi noi ci facciamo i nostri…. Non abbiamo chiesto a te i soldi quando cominciammo a gestire una concessione con rinnovo automatico…. Sono stato chiaro… Senza imprenditori non si creava un settore… Siccome siamo a Pasqua….. Vai a messa e porgi la guancia…. Grazie

  12. Sai Alessandro,interessandomi delle spiagge sto proprio facendomi i cazzi miei,no i cazzi vostri che ve li siete abbondantemente fatti e per troppo tempo.Ad Atene,culla della democrazia,qualche millennio fa’ Pericle nel suo discorso agli Ateniesi disse che un cittadino che non si interessa della cosa Pubblica(o come dici tu che si fa i cazzi suoi) e’ un cittadino no innocuo,ma inutile.Oltre a dire tante altre cose in quel discorso sulla democrazia che per quanto vecchio di qualche millennio e’ tanto, tanto attuale.E calza a pennello con la questione Balneare.

    • ilaria ma dovrebbe calzare su tutto ciò che sorge sul terrene demaniale, quindi ville, palazzi,campi da tennis, alberghi i lungomari che tutti i comuni italiani pagano il canone o addirittura sono esonerati e tutto ciò che vedi guardando dalla riva per 300 mt a salire…….. in italia l’invidia o prendersela con chi lavora è sport nazionale. tutti bravi ma la vera guerra la fanno i soldati, poi i meriti li vogliono i burocrati, intanto il sangue per la democrazia come dici tu (PERCHE’ IO HO I MIEI DUBBI) lo versano quelli che combattono………

    • Grandissimo è tardi, che battutona! Proprio non ce la facevi a tenetela eh? Andremo tutti in prigione allora, finirà così. E tu nella vita? Oltre al comico che progetti hai? Hai già un piano per crescere? Sono sicuro che ti è già passata la voglia di ridere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.