Attualità

Trend vacanze 2021: si resta in Italia ma si cambia regione

Lo certifica un'indagine dell'Istat

Ormai è ufficiale: le vacanze estive 2021 vedranno la stragrande maggioranza degli italiani restare nel proprio paese. La tendenza era già nell’aria dallo scorso inverno, a causa delle conseguenze della pandemia, ma ora a certificarlo è un’indagine dell’Istat, secondo la quale il 63,3% degli italiani trascorrerà le proprie ferie in un’altra regione della penisola, il 33,3% sceglierà addirittura la sua stessa regione, e solo il 6,2% preferirà recarsi all’estero.

Per quanto riguarda l’alloggio, il 34% del campione Istat preferisce l’albergo, il 32,4% la seconda casa di proprietà e il 26,3% l’appartamento in affitto. Solo il 7,8% degli italiani sceglierà il campeggio e il 3,6% il villaggio turistico.

L’intenzione di andare in vacanza è predominante per coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 29 anni (75,9%) e per la fascia 30-49 anni (58,5%). Le quote scendono progressivamente con l’età: 44,5% delle persone tra i 50 e i 64 anni e 32,4% di chi ha almeno 65 anni. Per la gran parte degli italiani la durata complessiva delle vacanze non supererà i 14 giorni: in particolare, i giovani tra i 18 e i 29 anni sono più propensi alle vacanze brevi (fino a 7 giorni), gli adulti a quelle che si svolgono tra gli 8 e i 14 giorni e le persone di almeno 65 anni per oltre due settimane.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: