Liguria Notizie locali Sindacati e associazioni

Sanremo, slitta la decisione del Tar sulle spiagge libere

Intanto il Comune è costretto a sborsare 60 mila euro per la pulizia degli arenili: un lavoro che solitamente era effettuato dai concessionari

Il Tar della Liguria avrebbe dovuto pronunciarsi ieri sulla spinosa vicenda dell’appalto per la gestione delle spiagge libere indetto dal Comune di Sanremo, appalto che era stato impugnato da un gruppo di gestori uscenti (vedi notizia precedente).

giochi festopolis

Ieri invece il Tar si è riunito solo per prendersi ancora almeno una settimana di tempo per decidere, e quindi i tempi slittano ulteriormente. Un vero problema per tutti, per i circa quindici gestori uscenti e per quelli che hanno partecipato all’appalto, più di cinquanta, ma sopratutto per il Comune che si trova con le spiagge libere attrezzate che rischiano di non poter nemmeno aprire al pubblico.

Intanto le prime ripercussioni si fanno sentire sulle casse comunali. Per fare un po’ di pulizia delle spiagge in occasione dei prossimi weekend, il Comune di Sanremo ha affidato l’esecuzione dei lavori urgenti per le spiagge libere attrezzate per un importo complessivo di 60.000 euro, spese che normalmente vengono coperte dai gestori privati. A questo va aggiunto il mancato incasso dovuto al non affidamento della gestione.

Ora resta da sperare che il Tar comprenda l’urgenza di arrivare a sentenza su un problema che non può attendere oltre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.