Ambiente Liguria

Sanremo, 300 volontari puliscono la spiaggia: raccolti 20 metri cubi di rifiuti in un’ora

Cittadini in azione insieme a Piero Pelù e Legambiente. Foto simbolo: uno pneumatico incastonato nelle radici di un tronco d'albero spiaggiato.

Non solo musica, ma anche azioni concrete per aiutare l’ambiente e salvare il mare da plastica e rifiuti non gestiti correttamente. È quanto accade a Sanremo, in Liguria, città dove è in corso il 70esimo Festival della musica italiana. Qui è arrivato ieri il Clean Beach Tour promosso da Piero Pelù e Legambiente, con l’obiettivo di ripulire la spiaggia di Bussana invasa da plastica, rifiuti ingombranti, legno, metalli, detriti e tronchi d’albero. In uno di questi era conficcato uno pneumatico, diventato la foto-simbolo dell’iniziativa.

Una mission quella lanciata dal Clean Beach Tour, alla sua seconda tappa, raggiunta grazie ai 300 volontari che ieri mattina hanno affiancato la popstar Pelù, l’associazione ambientalista Legambiente e l’amministrazione comunale di Sanremo nella pulizia dei lido, dove sono stati raccolti in un’ora venti metri cubi di rifiuti. Bottiglie e buste di plastica, pneumatici, cassette e numerosi frammenti di polistirolo tra i rifiuti più trovati sulla spiaggia ligure, a dimostrazione che la plastica e il marine litter rappresentano la seconda emergenza planetaria, dopo la crisi climatica che minaccia anche Pelagos, il santuario dei mammiferi marini; specie che stanno pagando in misura maggiore le conseguenze di questo inquinamento. Per questo l’associazione ambientalista chiede che venga approvato definitivamente, entro la prossima estate, il disegno di legge sul “fishing for litter” promosso dal ministro dell’ambiente Sergio Costa e dalla deputata Rossella Muroni, per permettere finalmente ai pescatori di fare gli spazzini del mare e, inoltre, che l’Italia recepisca entro il 2021 la direttiva europea sulla plastica monouso.

Legambiente ha raccontato la pulizia straordinaria della spiaggia di Bussana in un video postato sui suoi social ricordando, attraverso la voce dell’artista fiorentino e del suo presidente nazionale Stefano Ciafani, come ognuno di noi nel suo quotidiano possa fare la differenza rimboccandosi le maniche, partecipando da volontari a iniziative di pulizia, contrastando l’usa e getta e adottando uno stile di vita più ecosostenibile per aiutare l’ambiente.

Conclude Legambiente: «Si ringrazia il Comune di Sanremo per la realizzazione dell’evento, insieme all’azienda Amaie, Area24, lo stabilimento Impekabile di Bussana, Legambiente Liguria e i circoli Valle Argentina e Amici della bicicletta». Alla seconda tappa del Clean Beach Tour hanno aderito l’Associazione Praugrande, Coop Liguria, Deplastificati, La città invisibile, Libera e Movimento difesa del cittadino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Legambiente

Legambiente

Legambiente è un'associazione ambientalista italiana, fondata nel 1980.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *