Attualità

‘Io amo l’Italia’ sostiene balneari e ambulanti

Un comunicato del movimento politico capeggiato da Magdi Cristiano Allam

Il movimento politico Io amo l’Italia sostiene gli ambulanti e i balneari. Queste due categorie, che in Italia danno lavoro a qualche decina di migliaia di famiglie, stanno per essere duramente colpite dall’applicazione della Direttiva della Comunità Europea 2006/123/CE meglio conosciuta come Direttiva Bolkestein.

Ancora una volta leggendo nelle pieghe delle Direttive Comunitarie si trovano i veri motivi che spingono all’emanazione di questi regolamenti. Dietro le frasi, che divengono slogan, come quelle che affermano che si vuole incentivare l’espansione transfrontaliera delle imprese, la riduzione degli oneri amministrativi, salvaguardare il consumatore grazie ad una maggiore concorrenza si celano invece ben altri interessi. In realtà si smantellano norme a tutela del consumatore, della trasparenza nelle procedure, delle garanzie sociali nonché quelle ambientali, quelle riferite alla qualità dei servizi ed alla possibilità decisionale delle autorità locali a favore delle solite onnipresenti lobby economiche, dei poteri forti che riescono a condizionare in modo determinate le scelte sia politiche che economiche.

Il governo Monti dimostri che non è prigioniero di questi potentati: modifichi la Direttiva Bolkestein nell’interesse di queste famiglie italiane che hanno come unico loro sostentamento l’attività di venditori ambulanti e di balneari, non vogliamo che le grosse catene di distribuzione o le multinazionali del turismo si accaparrino anche questi due settori che rappresentano la storia e la tradizione del nostro territorio

Andrea Maccabelli (ufficio stampa Io Amo L’Italia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.