Federbalneari

Federbalneari: “Bene tavolo tecnico su riforma concessioni spiaggia”

Maurelli: "Fondamentale l'uniformità dei criteri sulla competitività a cui il governo dovrà lavorare"

Federbalneari Italia esprime piena soddisfazione per l’ottenimento del tavolo tecnico richiesto ai ministri presenti all’incontro di ieri a Roma con i sindacati degli imprenditori balneari. «È molto importante la collaborazione con tutte le associazioni di categoria, che hanno compreso l’importanza di un adeguato confronto da avviare con il governo per la scrittura della riforma delle concessioni demaniali», dichiara il presidente di Federbalneari Italia Marco Maurelli. «È fondamentale, infatti, che ci sia uniformità di criteri per i temi della competitività che il governo dovrà mettere in campo e chiediamo che le Regioni siano ascoltate e che vengano recepite le loro esigenze per la mappatura delle concessioni stesse. Riteniamo positiva l’apertura sul periodo transitorio, che darà tempo alle Regioni di organizzarsi e di collaborare con il governo in modo funzionale al censimento delle aree del demanio marittimo. Ovviamente è necessario elaborare anche una proposta sul tema dei canoni di concessione demaniale, grande preoccupazione per le piccole e medie imprese e soprattutto per le micro-strutture».

«Federbalneari Italia avrà la massima attenzione alle prossime decisioni del governo in tema di concessioni demaniali dopo il confronto al tavolo tecnico e confida che il premier Draghi saprà comprendere che l’unità del comparto è frutto del lavoro di tutti», prosegue la nota. «In particolare sarà importante: tenere conto delle specificità delle imprese balneari in Europa (l’85% del totale delle aziende presenti sulle coste europee) e lavorare con una tempistica adeguata per i fondi del Pnrr, sui quali Federbalneari Italia ha posto una particolare attenzione, stanziati dall’Europa e dedicati anche agli stabilimenti balneari italiani».

Conclude Maurelli: «Avvieremo la calendarizzazione di una serie di incontri tecnici in tutti i territori alla presenza delle massime cariche politiche regionali e invitando le altre associazioni a condividerne i contenuti da portare al tavolo tecnico governativo. Federbalneari Italia rimane in ascolto ed è pronta ad accogliere le istanze che perverranno dalla base associativa per la scrittura della riforma. In quest’ottica saranno fondamentali le valutazioni di ogni singola impresa concessionaria in questo momento storico per scrivere la bozza di riforma da sottoporre al tavolo tecnico che sarà indetto dal governo a gennaio».

© Riproduzione Riservata

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia è un'associazione di categoria che riunisce le imprese del turismo balneare italiano.
Seguilo sui social: