Attualità

Elezioni, Mammoletta: “Balneari con Italexit per il no alle aste”

L'imprenditore di Gaeta candidato col partito di Gianluigi Paragone

«Sono orgoglioso di essere stato scelto dal leader di Italexit Gianluigi Paragone come candidato alla Camera dei Deputati nel collegio elettorale uninominale Terracina-Cassino U05». Così Cosmo Mammoletta, imprenditore balneare di Gaeta, uno degli otto balneari candidati al parlamento per le elezioni nazionali del prossimo 25 settembre.

«La scelta di candidarmi con Italexit nasce dalla volontà del senatore Paragone di dare voce a una categoria che negli ultimi anni è stata trattata male a causa di disinformazione e pregiudizi, quella dei balneari. Paragone è stato tra i pochi a schierarsi con i balneari, dichiarando in modo chiaro il “no alle aste”. Italexit ha capito da subito il dramma di 30.000 aziende balneari, bistrattate dall’Europa e messe all’angolo dal governo Draghi», prosegue Mammoletta.

«Ho scelto un partito da cui mi sento rappresentato perché pronto ad allontanarsi dal malsano modo di fare politica. Il nostro obiettivo consiste nel progressivo distanziamento da Bruxelles, nella prospettiva di un rilancio della piena sovranità nazionale italiana».

Conclude l’imprenditore: «Infine, Italexit mira a demolire le posizioni eurocentriche e la politica monetaria di Francoforte, anche dal punto di vista della messa al bando delle concessioni balneari. l’Italia non può vedere svendute alle multinazionali estere le spiagge iconiche in tutto il mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
    • Signor Pinto lei non conosce personalmente la persona alla quale ha attribuito il suo commento. Pertanto il vero clown é lei.

      • Lorenzo Pinto says:

        La gente come Paragone mi fa ridere già ora. E chi gli da retta, ancora di più. Per fortuna, sono 4 gatti, e questa “mammoletta” non ha speranze di vedere il parlamento manco col binocolo.

  1. Nikolaus Suck says:

    Uno statista. In bocca al lupo.

    (Come dimostrano i fatti le “multinazionali” se vogliono già si comprano le aziende, mica aspettano le gare per le concessioni che lo renderanno anzi più difficile.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.