Campania

Eboli, il Comune ha esteso le concessioni balneari fino al 2033

Rilasciati i titoli prolungati, secondo quanto disposto dalla legge nazionale 145/2018

Il Comune di Eboli ha rilasciato nei giorni scorsi i titoli delle concessioni balneari estesi fino al 31 dicembre 2033. La località campana si aggiunge così all’elenco delle amministrazioni che hanno applicato quanto disposto dalla legge nazionale 145/2018 sul differimento quindicennale della scadenza per le imprese che operano sul demanio marittimo.

Per il sindaco Massimo Cariello, si tratta di «un obiettivo di straordinaria importanza, perché consente alle imprese turistiche balneari di programmare sia gli investimenti che le attività. Non più incertezza sul futuro, ma condizioni ideali per portare avanti le aziende, assicurando stabilità occupazionale a chi vi opera. È stato un lavoro di sinergia, al quale hanno contribuito amministratori, tecnici e operatori del consorzio dei balneatori Hera Sele Mare, tutti insieme per la crescita del lavoro e del territorio».

Aggiunge il vicesindaco Cosimo Pio Di Benedetto: «I nostri uffici si sono immediatamente attivati per garantire alla città e agli operatori turistici di gettare le basi di un’ampia programmazione. La normativa nazionale sarebbe rimasta lettera morta se non ci fosse stata la volontà dell’amministrazione e dell’intera maggioranza di dare continuità alle attività turistiche, supportare l’occupazione e garantire la programmazione degli investimenti. Gli imprenditori ora sanno di avere un largo lasso di tempo entro cui investire e dare impulso alle attività, contribuendo con noi alla crescita economica e allo sviluppo della città».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: