Porti e ormeggi

Crociere, 13 milioni di turisti in Italia nel 2023: il 22% è single

In calo le coppie e le famiglie che scelgono la vacanza in nave, secondo il portale Vamonos Vacanze

Prediligono cabine vista mare e hanno premura di partire, con gli amici ma anche da soli. Sono loro, i single, i nuovi crocieristi del 2023, fotografati da Vamonos Vacanze, il tour operator italiano specializzato in vacanze di gruppo. «Cercano comfort e relax e mettono mano al portafoglio: 3.654 euro pro capite. Sono proprio loro a trainare il comparto: una volta a bordo spendono un 60% più rispetto a una famiglia di tre persone, essendo più propensi a frequentare spa, casinò e bar», spiegano gli analisti del portale.

Calano dunque coppie (dal 54% al 45%) e famiglie (dal 39% al 33%) e sale il numero dei single (dal 7% al 22%) che nel 2023 partiranno in crociera. Una percentuale che nei mesi estivi sale al 27%, per merito anche delle iniziative a loro dedicare lanciate da Vamonos Vacanze, dove le “crociere luxury” con tanto di tour leader dedicato partono da 899 euro.

La stima del tour operator italiano specializzato in vacanze di gruppo evidenzia che il 2023 sarà un anno record per le crociere in Italia, con una spiccata propensione da parte dei single a flirtare durante una crociera (62%). «Quest’anno abbiamo ricevuto prenotazioni record e abbiamo analizzato forti segnali di crescita esaminando l’evoluzione del comparto negli ultimi 23 anni, in particolare per quanto riguarda il numero dei passeggeri movimentati nei nostri porti rispetto alle toccate nave», spiegano gli analisti della piattaforma Vamonos-Vacanze.it.

Al 31 dicembre 2023 saranno stati 13.098.000 i passeggeri movimentati nei nostri porti, con ben 168 navi in transito nelle acque italiane in rappresentanza di 52 compagnie di navigazione, facendo segnare al turismo crocieristico un +39,1% rispetto al 2022 e un +11% rispetto al 2019, che fu l’ultima stagione pre-pandemica. A ricevere la maggior parte dell’afflusso crocieristico al primo posto si classifica Civitavecchia con 2,85 milioni di sbarchi, seguita da Genova con 1,45 milioni di sbarchi e Napoli con 1,40 milioni di sbarchi. Nella top 10 di Vamonos Vacanze anche Savona, La Spezia, Palermo, Messina, Livorno, Venezia e Trieste. Per quanto riguarda il traffico su base regionale, la Liguria è la prima in classifica con 3,3 milioni di crocieristi. Sul podio anche il Lazio con 2,9 milioni di crocieristi e la Campania con 1,6 milioni, mentre la Sicilia si colloca al quarto posto con 1,5 milioni.

Secondo i dati raccolti da Vamonos-Vacanze.it, i mesi più trafficati saranno ottobre (725 scali), settembre (639 scali), maggio (636 scali) e agosto (625 scali), con il 14 ottobre 2023 che sarà il giorno più trafficato in assoluto con 32 navi ormeggiate nei porti italiani e 70 mila crocieristi movimentati in una sola giornata. In quanto ai brand di punta che nel 2023 movimenteranno il maggior numero di passeggeri nei porti italiani, con ben 4 milioni di crocieristi previsti, spicca tra tutti MSC, che è anche il partner preferito di Vamonos-Vacanze.it: prossime partenze in Spagna, Ibiza e Francia (a 899 euro) dal 22 al 29 aprile dal porto di Genova oppure dal 23 al 30 aprile 2023 dal porto di Civitavecchia, mentre dal 15 al 22 maggio il tour operator propone un’esclusiva crociera sul Nilo e il Cairo a 1.899 euro. Seguono poi nella top 5 Costa con 2,4 milioni di viaggiatori, Royal Caribbean con 1,2 milioni, Norwegian Cruise Line con 1,1 milioni e Celebrity Cruises con 0,8 milioni.

«Certo è che sono ormai superati i tempi in cui le crociere erano considerate vacanze per over 60, un’icona alimentata dalla nota serie tv “Love Boat” i cui protagonisti, appunto, non erano proprio giovanissimi. Oggi, invece, la crociera è roba da giovani: il 46% dei crocieristi ha tra i 18 e i 45 anni e il 18% ha tra i 18 e i 25 anni», concludono i responsabili del portale Vamonos Vacanze.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: