Emilia-Romagna

Cervia, vietato fumare sigarette in spiagge e parchi

L'ordinanza del Comune romagnolo sarà in vigore dal 13 luglio

A Cervia non si potrà più fumare in spiaggia se non in determinati spazi: è il sunto dell’ordinanza del Comune che vieta il fumo sulla battigia (ma anche nei parchi e nelle aree sportive). Nella località romagnola da lunedì 13 luglio saranno infatti bandite le sigarette in riva al mare nel tratto di arenile definito come battigia, ovvero la fascia di spiaggia ampia 5 metri dalla linea di marea, destinata esclusivamente al libero transito e nella zona di mare antistante la costa per una profondità di 300 metri. Nelle restanti zone della spiaggia, essendo comunque vietato l’abbandono di rifiuti, sarà necessario munirsi di idoneo contenitore utile per la raccolta di mozziconi o altri rifiuti di prodotti da fumo.

puliscispiaggia

«È un atto dovuto, un provvedimento necessario adottato da sempre più Comuni», commenta Fabio Ceccaroni, presidente della Cooperativa bagnini di Cervia. «Come Cooperativa abbiamo sempre avuto tra i nostri obiettivi quello di tutelare la salute pubblica della comunità che ci raggiunge tutte le estati per passare la vacanza sulle nostre spiagge, per questo motivo sosteniamo l’ordinanza che prevede il divieto di fumare sulla battigia. Inoltre ben venga anche l’obbligo di munirsi di contenitori per i mozziconi di sigaretta che sono tra i rifiuti maggiormente nocivi e tra i più presenti sulla sabbia».

Oltre alle spiagge, l’ordinanza anti-fumo riguarda anche i parchi attrezzati con giochi per bambini, le aree sportive, le aree di sgambamento cani, le aree antistanti i plessi scolastici e le fermate degli autobus.

Come dichiara l’assessore allo sport e agli eventi del Comune di Cervia Michela Brunelli, «l’idea della città “no smoking” si sta sempre più diffondendo nella nostra società. Il fumo attivo e passivo danneggia gravemente la salute di adulti e bambini e non si concilia con l’idea di wellness e di sostenibilità che questo Comune sta portando avanti. Sempre più persone sono infastidite dal fumo di sigaretta e sposano uno stile di vita sano. Stile che anche noi come Comune abbiamo adottato, sia per quanto riguarda le pratiche sportive che nel turismo. Infatti la nostra città è sempre più identificata nel mondo come luogo di villeggiatura a vocazione sportiva e che punta al wellness e a un turismo slow, e per questo come giunta abbiamo portato avanti questa politica. Un passo importante per questa città, che questa amministrazione ha voluto fortemente. Stare bene, stare in salute, fare stare bene i nostri concittadini e i nostri turisti è il nostro obbiettivo primario».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Avatar

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *