Emilia-Romagna Fiba-Confesercenti Sib-Confcommercio

Cervia modifica delibera su concessioni balneari, soddisfatti Sib e Fiba

Il plauso dei presidenti regionali Rustignoli e Battistoni per l'inserimento dell'indennizzo sul valore aziendale

I presidenti regionali dei sindacati delle imprese balneari Maurizio Rustignoli (Fiba-Confesercenti) e Simone Battistoni (Sib-Confcommercio) desiderano ringraziare e congratularsi con i loro rappresentanti territoriali di Cervia, Massimo Ferrari e Gino Guidi, «per l’importante lavoro svolto in queste settimane di confronto con i propri associati, con l’amministrazione comunale e con i suoi assessorati di riferimento».

«Un lavoro proficuo che ha portato a una preziosa integrazione della delibera di giunta emessa a dicembre con la giusta attenzione alla valorizzazione della validità dei titoli concessori al 2033 e il corretto riferimento a un indennizzo da calcolarsi eventualmente sul valore aziendale delle imprese balneari», affermano Rustignoli e Battistoni. «Questa è l’ennesima dimostrazione che quando un territorio lavora con collaborazione, metodo e professionalità si possono ottenere risultati importanti e condivisi, in una situazione che permane incerta ma che possiamo sperare possa evolversi in tempi utili ad una soluzione definitiva e positiva per gli attuali concessionari».

«In questo contesto ci rendiamo conto che la posizione delle amministrazioni comunali non ha le certezze che servirebbero per gestire temi così delicati, ma è necessario evitare fughe in avanti», proseguono i presidenti di Sib e Fiba. «Serve attendere le disposizioni governative che regoleranno i principi delle future eventuali evidenze pubbliche ed i conseguenti decreti attuativi. Tutto questo è necessario a salvaguardia del futuro delle nostre imprese balneari e dell’offerta turistica del nostro territorio, fino a quando non arriverà un intervento nazionale che rassereni l’orizzonte delle attività coinvolte».

Concludono Rustignoli e Battistoni: «A maggior ragione in questo periodo, auspichiamo che prosegua il lavoro di squadra e in forte collaborazione tra amministrazioni comunali, associazioni di categoria e cooperative bagnini affinché si applichino correttamente le disposizioni legislative man mano che perverranno novità normative, con particolare attenzione a non precludere il riconoscimento agli operatori del settore dei loro giusti diritti, sempre nel rispetto dei principi europei».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: