Attualità

Balneari, Gasparri: “Al lavoro in difesa delle imprese”

Il senatore di Forza Italia: "Ora che il centrodestra è solo al governo, possiamo agire senza gare"

«Comprendo bene le forti aspettative delle imprese balneari di fronte a un governo politico e formato solo da forze di centrodestra, attente alle esigenze di questo settore vittima di pregiudizi, ma anche di frequenti calamità naturali che distruggono ripetutamente intere aziende». Lo afferma il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri in una nota.

«Se in fase di governi tecnico-politici, composti da realtà con opinioni diverse, sulle concessioni era inevitabile un compromesso tra punti di vista diversi, ovvero il centrodestra a difesa delle imprese, e i tecnici e le sinistre ostili alle imprese, ora invece si può agire in modo più incisivo in Italia e in Europa», sottolinea Gasparri. «Era per questo che abbiamo preteso e ottenuto nella legge sulla concorrenza il rinvio al 2024 di ogni decisione sui balneari, in attesa delle elezioni e della prevista affermazione del centrodestra. Bisognava rinviare le decisioni e bloccare, come ho contribuito a fare, ogni norma attuativa, in attesa di decisioni diverse e migliori del centrodestra».

Conclude il senatore azzurro: «Ora ci siamo e possiamo agire, subito. In difesa delle concessioni, senza gare o “evidenze”, senza regole improprie, con pagamenti adeguati se troppo bassi, ma archiviando ipotesi ingiuste e infondate. È opportuno mettersi al lavoro in Italia e nelle sedi europee».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: