Attualità

Balneari, Fitto: “Maggioranza unita, soluzione nelle prossime settimane”

Il ministro agli affari europei smentisce le voci sulle divergenze interne al centrodestra

Sul riordino delle concessioni balneari, nel centrodestra «non ci sono punti di vista divergenti, perché qualsiasi scelta è stata finora condivisa dalla maggioranza di governo». Lo ha detto il ministro per gli affari europei Raffaele Fitto all’Ansa, rispondendo a una domanda sulle possibili divergenze nella maggioranza in merito alla questione dei balneari.

Con la scadenza delle concessioni stabilita per il 31 dicembre 2023 dalla legge 118/2022 del governo Draghi, prorogata di un anno dal governo Meloni, l’esecutivo è chiamato ad approvare un decreto per stabilire dei criteri uniformi a livello nazionale sul rinnovo dei titoli. La direttiva europea Bolkestein impone che i rinnovi avvengano tramite bandi pubblici, ma Fratelli d’Italia si è sempre dichiarato contrario. Tuttavia, da quando è al governo, oltre alla proroga di un anno non ha approvato nulla di concreto.

In merito a ciò, ha aggiunto Fitto, «ora siamo in una fase in cui si vuole dare un segnale. C’è una discussione in corso alla quale stanno lavorando diversi ministeri e c’è un approccio teso a proporre una soluzione nelle prossime settimane».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: