Ambiente Marche Notizie locali

Ancona, ambientalisti chiedono stop ai ripascimenti

Il comitato Mare libero li ritiene 'ingiustificati' e fonte di spreco di denaro pubblico.

Il comitato "Mare libero" dà battaglia al Comune di Ancona, chiedendo l’interruzione dei ripascimenti in corso a Portonovo che, in base ad alcune indagini effettuate dal comitato, risulterebbero del tutto «ingiustificati».

Come spiega il comitato in una nota, «sarebbe vergognoso e inaccettabile se si decidesse di sprecare ancora una volta il denaro pubblico. Siamo rimasti sbalorditi nel leggere sui giornali la richiesta del Consorzio la Baia per urgenti interventi a seguito dell’erosione. Nuovi rilevamenti effettuati dal geologo Andrea Digani, uniti all’analisi geomorfologica della costa di Portonovo, ci hanno portato a constatare, dati alla mano, l’infondatezza dell’erosione delle spiagge di Portonovo. Quello che accade è che i sedimenti delle spiagge si spostano generando aumenti da una parte e scompensi dall’altra. Questa distribuzione disomogenea fa nascere delle preoccupazioni negli operatori economici della baia che temono di trovarsi con la spiaggia ridotta all’inizio della stagione balneare, ma il materiale si è solo spostato e non manca».

Quello che si propone, spiega Mare Libero, è una soluzione «semplice ed economica, che consiste, nel caso ce ne fosse bisogno, nello spostare i sedimenti con le ruspe dieci giorni prima dell’apertura degli stabilimenti. Ridistribuendo il materiale nei tratti di spiaggia che in quel periodo dovessero ancora risultare di ridotte dimensioni. Le rilevazioni strumentali e i semplici sopralluoghi ci confermano che di materiale ce n’è in abbondanza, è sufficiente ridistribuirlo all’occorrenza».

A imprenditori e amministratori il comitato chiede quindi «una scelta di cambiamento orientata verso un maggior rispetto per il bene comune e il mantenimento della naturalità delle aree protette». L’argomento sarà al centro di un incontro in programma a fine mese alla Casa delle Culture, intitolato “Evoluzione della costa della riviera del Conero”, in occasione del quale si presenteranno i dati della rilevazione. Parteciperanno il geologo Andrea Dignani, la biologa marina Cecilia Totti e lo storico e naturalista Giorgio Petetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.