Emilia-Romagna

Demanio marittimo, gestione associata per il Comune di Riccione

Razionalizzazione della spesa, semplificazione delle procedure e rapidi servizi per i cittadini l'obiettivo dell'accordo con Cattolica e Misano Adriatico.

Razionalizzazione della spesa, semplificazione delle procedure e rapidi servizi per i cittadini. Il Comune di Riccione svolgerà in forma associata la gestione delle funzioni amministrative connesse al demanio marittimo e portuale con i comuni di Cattolica e Misano Adriatico. Lo schema di convenzione è stato approvato dalla giunta comunale nella seduta di giovedì scorso, con la delineazione di alcun punti chiave: Riccione svolgerà il ruolo di Comune capofila attraverso la costituzione di un ufficio unico per l’attuazione di vari servizi, tra i quali il rilascio di nulla osta, pareri, autorizzazioni e concessioni demaniali sulla spiaggia o in ambito portuale e la redazione di autorizzazioni per lo svolgimento di spettacoli o altre manifestazioni su area demaniale.

La gestione associata consentirà di ottimizzare l’impiego del personale in relazione alle esigenze del territorio e delle risorse, oltre a uniformare metodi di lavoro, regolamenti e a razionalizzare i servizi dando risposte più rapide e tempestive ai cittadini. Entro dicembre è previsto il via libera alla convenzione del consiglio comunale.

Per l’amministrazione comunale di Riccione questa «è la prosecuzione di un percorso avviato da tempo con altri Comuni del territorio, avviando una metodologia di lavoro per alcuni settori che coinvolge più settori: dalla polizia municipale alla costituzione della commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, fino alle convenzioni sui servizi finanziari, notifica degli atti e centrale unica di committenza. Il nostro obiettivo è quello di prestare la massima attenzione alle esigenze dei cittadini eliminando passaggi e adempimenti non strettamente necessari, ma che rallentano la necessità di dare risposte efficaci ai cittadini. Noi ci siamo per rendere Riccione sempre più a misura di cittadino, offrendo servizi condivisi con altri Comuni e di qualità attraverso anche un scambio di competenze ed esperienze professionali tra gli stessi dipendenti».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: