Attualità Eventi

Balnearia 2016: a Carrara il settore balneare a 360 gradi

Torna dal 28 febbraio al 2 marzo la fiera dedicata alle imprese balneari. Ecco il programma completo delle iniziative.

Da domenica 28 febbraio a mercoledì 2 marzo 2016 torna Balnearia, 17^ edizione del salone riservato ai professionisti del settore balneare, dell’outdoor design e del benessere, con una grande esposizione di prodotti e servizi per spiagge, alberghi e ristoranti. Balnearia 2016 è realizzata in contemporanea con Tirreno CT, 36° salone delle attrezzature e forniture per le strutture turistico-ricettive.

Importante momento commerciale della stagione per proposte e giro d’affari, Balnearia è da sempre anche occasione di aggiornamento e confronto sulle tematiche più sentite del settore, grazie al coinvolgimento e al supporto delle associazioni e delle principali organizzazioni sindacali di categoria, nello specifico Sib-Fipe-Confcommercio, Fiba-Confesercenti, Assobalneari-Confindustria, Oasi-Confartigianato, Cna Balneatori, Federbalneari, Itb Italia.

Ricordiamo che sono ben 30.000 in Italia le imprese che operano sul demanio marittimo, costituendo un innegabile valore aggiunto per la nostra economia turistica e per le quali si stanno cercando, a livello legislativo, delle soluzioni per il rilascio di nuove concessioni che riconoscano il valore non solo economico, ma anche occupazionale, storico, sociale di tipicità che caratterizza le piccole e medie imprese balneari nel nostro Paese.

Scarica il biglietto di ingresso

Chi desidera partecipare a Balnearia 2016 può pre-registrarsi per avere il biglietto riservato agli operatori, al costo di soli 3 euro per l’ingresso in fiera. Clicca qui per ottenere l’ingresso ridotto.

Il programma di Balnearia 2016

Fra le molteplici iniziative collaterali che accompagneranno Balnearia 2016, anche una tematica già affrontata con sensibilità nell’ambito della manifestazione in passato, quella della fruibilità delle spiagge per tutti, inclusi i disabili. Su questo tema la Consulta delle Persone con Disabilità del Comune di Carrara organizza, lunedì 29 febbraio, una tavola rotonda dal titolo: “Un ambiente accessibile garantisce a tutti la qualità della vita” con coordinamento del dibattito a cura del prof. Massimo Toschi in rappresentanza della Regione Toscana.

Martedì 1° marzo, dalle ore 10.30, Sib-Fipe-Confcommercio, Fiba-Confesercenti, Assobalneari-Confindustria e Oasi-Confartigianato organizzano il convegno unitario degli imprenditori balneari, alla presenza di circa 800 imprenditori del settore interessati, affrontando, dopo il tavolo interregionale sul demanio convocato a Roma da Marco Scajola per il 17 febbraio, i temi di maggiore urgenza per il settore per far sì che lo stesso possa rimanere concorrenziale sul mercato mondiale del turismo.

Cna Balneatori organizza altre due iniziative: lunedì 29 febbraio, alle ore 15.30, si terrà il direttivo nazionale con gli interventi di Lorenzo Marchetti (presidente Cna Balneatori Toscana), Cristiano Tomei (coordinatore nazionale Cna Balneatori), Roberto Righi ed Ettore Nesi (avvocati), Gabriele Lami (componente del gruppo tecnico sul demanio di Anci Toscana), Manuela Granaiola (senatrice, Partito democratico). Modera i lavori Alex Giuzio (caporedattore Mondo Balneare). Tra gli argomenti che saranno trattati:

  1. le prossime iniziative e la strategia di Cna Balneatori a sostegno della propria piattaforma sindacale che sostiene un periodo non limitato per le attuali imprese balneari;
  2. la ripartenza del negoziato europeo sulle tesi del "doppio binario", con l’approvazione di una riforma normativa che preveda una proroga di almeno 30 anni in linea con la risoluzione adottata dal governo e dal parlamento della Spagna;
  3. le conclusioni dell’Avvocatura Generale rispetto all’udienza preliminare in Corte di Giustizia UE sui quesiti pregiudiziali, con particolare riferimento alla memoria difensiva a sostegno della tesi giuridico-sindacale circa la non scarsità della consistenza dei beni demaniali marittimi costituiti dagli arenili italiani e la non inerenza del comparto balneare italiano con la direttiva Servizi;
  4. l’art.36 del Codice della Navigazione e le implicazioni e le applicazioni con le direttive europee, nazionali e regionali in materia di prolungamento della durata delle concessioni tramite procedura di atto formale anche in ambito dei distretti turistico-balneari;
  5. le iniziative parlamentari a sostegno delle imprese balneari anche in previsione del riordino normativo in materia di concessioni e canoni demaniali marittimi;
  6. discussione e approvazione del documento sindacale contenente la linea sindacale di Cna Balneatori (previa decisione proposta al direttivo, tutte le imprese partecipanti ai lavori del direttivo possono esprimere la propria opinione e possono votare).

Martedì 1° marzo, alle ore 14.30, sempre Cna Balneatori organizza un’assemblea nazionale dal titolo "La questione balneare italiana esige una risposta immediata: una legge per il diritto al lavoro delle attuali imprese balneari per difendere il cuore del turismo italiano". Dopo la relazione introduttiva del coordinatore nazionale Cristiano Tomei, interverranno i presidenti e i responsabili regionali e territoriali, le imprese associate di Cna Balneatori e quelle presenti in assemblea. Modera i lavori assembleari Alex Giuzio, caporedattore Mondo Balneare. Tutte le imprese balneari partecipanti all’assemblea avranno diritto di voto per l’approvazione del documento contenente la linea sindacale di Cna Balneatori.

A Balnearia 2016 sarà presente anche Donnedamare, che al suo stand raccoglierà le iscrizioni per il progetto di ricerca sul "Manifesto degli stabilimenti balneari sostenibili".

Infine, non dimenticate di passare allo stand di Mondo Balneare per ritirare una copia gratuita del nuovo numero della nostra rivista!

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: