Liguria

Nuovi contributi per le imprese turistiche che assumono lavoratori a lungo termine

Aperto il bando della Regione Liguria per ottenere bonus economici su contratti più lunghi di otto mesi

La Regione Liguria finanzia le imprese del settore turistico che assumono lavoratori a lungo termine. Si è aperto da pochi giorni il nuovo bando del “Patto per il lavoro nel turismo“, rivolto alle aziende del settore turistico che intendono assumere a tempo indeterminato, stabilizzare tempi determinati con contratti a tempo indeterminato o avviare contratti stagionali di durata pari o superiore agli otto mesi.

Dopo l’ottimo riscontro ottenuto lo scorso anno, con oltre mille contratti presentati e le risorse esaurite in poco tempo, la Regione Liguria ha deciso di rinnovare l’opportunità stanziando ulteriori 3,8 milioni di euro.

Chi può ottenere i bonus assunzionali

Possono aderire al bando le strutture ricettive, gli stabilimenti balneari e gli esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande (quest’ultima categoria era invece esclusa lo scorso anno).

I bonus sono previsti per l’assunzione di lavoratori che si trovino nello stato di non occupazione o che svolgano un’attività che dia un reddito inferiore a quello minimo (8000 euro nel caso di lavoratori dipendenti, 4800 euro nel caso di lavoratori autonomi). Una quota di 300 mila euro è riservata a chi assume allievi in uscita dai corsi di formazione regionali.

Tutta la documentazione e le informazioni sono disponibili leggendo il provvedimento completo (scarica il pdf »)

Il commento dell’assessore

«Abbiamo mantenuto inalterati i bonus di 3.000 euro per contratti di otto mesi e di 6.000 per nuovi contratti a tempo indeterminato», spiega l’assessore al lavoro e al turismo Gianni Berrino. «In questa seconda versione però abbiamo deciso di osare qualcosa in più, aggiungendo un ulteriore bonus di 4.000 euro per contratti della durata minima di 9 mesi”. “Inoltre visto il fruttuoso confronto con i rappresentanti di categoria e le organizzazioni sindacali – continua l’assessore – si è ritenuto di aumentare al 30% la premialità data per contratti frutto di contrattazione territoriale di secondo livello».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Avatar

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale di riferimento per il settore turistico balneare.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *