Pubbli-redazionali

Canoni balneari dimezzati a causa del coronavirus: il servizio di Demanio Marittimo

La società di consulenza, per aiutare il settore in un momento di estrema difficoltà, mette a disposizione un modulo per avere il mandato di seguire la pratica, a fronte di un simbolico rimborso spese.

I titolari di stabilimenti balneari su concessione demaniale marittima hanno diritto alla riduzione del 50% sul canone 2020 a causa dell’emergenza del coronavirus, che ha già provocato ingenti danni economici alle imprese turistiche in conseguenza alle misure di contenimento sanitario. Lo segnala la società di consulenza Demanio Marittimo riferendosi alla legge 494/93, che all’articolo 3 disciplina il dimezzamento del canone come misura di compensazione a danni di calamità naturale: si tratta di un diritto di cui gli imprenditori balneari hanno la facoltà di avvalersi, in caso vogliano garantirsi sin da subito una misura in parte compensativa dei danni economici subiti per le misure di contenimento sanitario in corso.

Per ottenere la riduzione del 50% sul proprio canone occorre presentare un’apposita richiesta redatta in modo rigoroso e con tutti i riferimenti normativi corretti. Per chi preferisce farsi seguire la pratica da un professionista, la società di consulenza Demanio Marittimo ha messo a disposizione un modulo per ottenere il mandato a presentare la richiesta per conto dell’imprenditore balneare. Con l’obiettivo di aiutare il settore con azioni concrete in questo difficilissimo momento storico, Demanio Marittimo per la sua prestazione professionale chiede solo un simbolico rimborso spese di 295 euro per il tempo e le competenze dedicate. Chi è interessato, basta che compili il modulo con i dati sulla propria concessione; al resto penserà un team specializzato con vent’anni di esperienza nel dialogo con la pubblica amministrazione in materia di demanio marittimo.

«L’assenza di provvedimenti a sostegno del settore nel decreto “Cura Italia” ci ha costretti a ricercare altre e più immediate strategie da perseguire per proteggere le imprese balneari», spiega la società Demanio Marittimo. «La prima e più importante azione da porre in essere è una seria e documentata richiesta di riduzione canone demaniale del 50% per l’anno 2020, da inoltrare all’autorità concedente. Compilando il nostro modulo, l’imprenditore balneare ci permetterà di redigere l’istanza e di inviarla per suo conto alle amministrazioni competenti, seguendone l’evoluzione».

I.P. Articolo pubbli-redazionale con contenuti commerciali

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Demanio Marittimo

Demanio Marittimo

Tel. 347 9389349

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *