Attualità

Addio al calciobalilla in spiaggia: una nuova legge lo equipara al gioco d’azzardo

Da quest'anno anche il celebre biliardino è soggetto al pagamento dell'imposta sugli intrattenimenti

Si pensava che fosse un gioco intramontabile, e invece ci sta pensando una norma assurda a farli scomparire. Stiamo parlando del calciobalilla, un evergreen negli stabilimenti balneari di tutta Italia: da più di mezzo secolo oggetto di sfide all’ultimo goal, amato da grandi e piccini, da quest’estate il gioco rischia di non trovarsi più in nessuna spiaggia della penisola. La colpa è di una nuova regolamentazione che ha equiparato il calciobalilla alle macchinette per il gioco d’azzardo, portando molti gestori a chiudere il gioco in ripostiglio per evitare di pagare multe salate.

In sostanza, fino allo scorso anno i calciobalilla erano esenti al pagamento dell’imposta sugli intrattenimenti (Isi), solitamente applicata ai giochi a pagamento con vincita di premi, mentre il decreto n. 65 del 18 maggio 2021 ha previsto che anche i locali in possesso di biliardini e flipper debbano versare la tassa, che ammonta all’8% dell’imponibile medio forfettario oltre al limite Iva.

Nei giorni scorsi è stata presentata un’interpellanza all’Agenzia delle entrate per contestare il pagamento dell’imposta: «Il fatto di dover censire anche gli apparecchi a uso gratuito – spiega Jamma, portale di informazione dedicato al gioco pubblico – si ritiene, da parte di chi ha promosso l’iniziativa, essere in contrasto con la norma del pagamento dell’imposta sui trattenimenti (DPR 26/10/1972 n. 640, articoli 14-bis, 14-ter, 14-quater, 14-quinquies e 15) che comporta l’assolvimento dell’imposta». Sull’assurdità della disposizione è stata presentata anche un’interrogazione parlamentare a firma della senatrice Paola Binetti (Forza Italia), ma per ora tutto tace. Al momento non risulta che Equitalia abbia iniziato a comminare multe, ma nel dubbio, molti gestori di stabilimenti balneari hanno preferito rimuovere il gioco forse più amato dai turisti.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: