Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

    [37] => 
	

    [38] => 
	

    [39] => 
	

    [40] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

)

Nebbia d'estate in spiaggia: meteo impazzito in riviera adriatica - FOTO

La costa tra Riccione e Pesaro è stata colpita da un curioso fenomeno climatico fuori stagione

Autore: Mondo Balneare

articolo pubblicato il 10/06/2019

mondo balneare

L'evento ha lasciato a bocca aperta tutti i turisti: sabato scorso, lungo quasi tutta la riviera romagnola (ma alcuni casi sono stati segnalati anche in varie località di Marche e Abruzzo), una fitta nebbia è calata sulle spiagge e ha provocato un clima umido e freddo durato alcune ore. Lo scenario era surreale: la nebbia da queste parti è molto frequente in autunno e inverno, quando le spiagge sono deserte, ma non si era mai vista con gli stabilimenti balneari allestiti e pieni di turisti accorsi per il weekend.

Abbiamo selezionato qui di seguito alcuni scatti pubblicati sui social, tra i numerosi condivisi dai turisti stupiti per questo evento insolito.

La Spiaggia 54 di Riccione (foto di Gilberto Fuzzi da Facebook)

La spiaggia di Cervia (foto Ruggero Giunchi da Facebook)

Anche in questo caso, siamo davanti alle conseguenze del clima impazzito. La fitta nebbia marina, che ha oscurato il sole e abbassato le temperature per qualche ora a causa dell'umidità che si è portata con sè, è infatti un fenomeno collegato alla particolare escursione termica di questi primi giorni di giugno. Dopo un maggio molto freddo e piovoso, le temperature sulla terraferma si sono alzate all'improvviso, mentre la superficie marina - che impiega tempi più lunghi per riscaldarsi - ha continuato a essere fredda e ha generato la condensazione nebbiosa a cui hanno assistito migliaia di turisti accorsi a prendere finalmente la prima tintarella. Un fenomeno che è durato poche ore: già ieri le spiagge della riviera adriatica hanno infatti regalato una domenica piacevole e soleggiata.

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:10/06/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA