Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

    [37] => 
	

    [38] => 
	

    [39] => 
	

    [40] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

)

Balneari, Sib Lazio rinnova cariche elettive

Assicurato il massimo impegno per un confronto costante e costruttivo sui problemi che rendono sempre più gravosa la gestione delle imprese balneari

Autore: Sib

articolo pubblicato il 10/05/2019

mondo balneare

L'assemblea ordinaria del Sindacato italiano balneari - Confcommercio del Lazio, riunitasi ieri a Ostia, ha rinnovato le cariche elettive confermando la carica di tesoriere a Rosetta Righetto (Sib Santa Severa) e quelle di Marzia Marzoli (Sib Viterbo), Angelo Cavola e Francesca Tomaselli (Sib Roma). Come nuovo segretario generale è stato nominato Pietro Gentili.

«I nuovi organi dirigenziali del sindacato svolgeranno il proprio mandato con particolare impegno per garantire lo studio propedeutico della bozza del nuovo statuto idoneo alla sua riorganizzazione generale e la ricostruzione di un filo diretto con tutte le autorità del Lazio competenti sul demanio marittimo», spiega una nota del Sib.

«Lo scopo è quello di arrivare a un confronto costante e costruttivo sui problemi che rendono sempre più gravosa la gestione delle imprese balneari: dai canoni pertinenziali all’erosione delle coste, dall’estensione dei titoli vigenti fino al 31 dicembre 2033 ai finanziamenti per la ricostruzione delle strutture balneari danneggiate dalle mareggiate».

Inserito da: Sib
Articolo pubblicato il:10/05/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA