Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

    [37] => 
	

    [38] => 
	

    [39] => 
	

    [40] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

)

15 anni ai balneari, Regione Veneto convoca tavolo tecnico

Positiva risposta alla richiesta di Unionmare Veneto per concordare le modalità di recepimento dell'estensione con Comuni e concessionari attraverso il sindacato.

Autore: Sib

articolo pubblicato il 18/04/2019

mondo balneare

Si è svolto nei giorni scorsi a Palazzo Balbi, sede della giunta regionale del Veneto, un incontro tra l’assessore regionale al turismo Federico Caner e il presidente di Unionmare Veneto Alessandro Berton (nella foto). Tema dell’appuntamento sono state le modalità di recepimento della Regione Veneto in merito alle modifiche legislative alla proroga delle concessioni demaniali.

«La Regione Veneto – spiega Alessandro Berton - è da poco intervenuta con la nota prot. 137977 del 5 aprile 2019, che contiene le prime indicazioni operative, ancorché non vincolanti, sulle modalità di recepimento delle intervenute modifiche legislative. Unionmare condivide l’iniziativa regionale, essendo finalizzata a “suggerire” soluzioni interpretative univoche per tutto il territorio regionale interessato. Tuttavia, assieme ai concessionari, riteniamo opportuno e necessario che tutti i Comuni del litorale veneto condividano tra loro queste modalità di recepimento, così da garantirne un’applicazione uniforme».

Durante l’incontro con l’assessore Caner, Berton ha chiesto la convocazione di un tavolo tecnico di confronto con la Regione, i Comuni della costa veneta e il sindacato. «Chiediamo inoltre alla Regione – aggiunge Berton - di farsi portavoce di queste istanze. Questo tavolo tecnico di coordinamento sarà, infatti, la sede ideale per promuovere un confronto tra Regione, Comuni e concessionari, attraverso il sindacato, finalizzato a condividere le modalità più adeguate a recepire in modo uniforme l’intervenuta modifica della durata delle concessioni demaniali marittime».

Positiva è stata la risposta dell’assessore Caner, che ha fissato per il 30 aprile, a Palazzo Balbi, la data del tavolo tecnico.

Inserito da: Sib
Articolo pubblicato il:18/04/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA