Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

)

Balneari, Gasparri: ''Sindaci di Forza Italia siano coerenti con linea partito''

''Ci battiamo da sempre per l'esclusione degli stabilimenti dalla Bolkestein'', precisa il senatore azzurro in seguito alle controverse dichiarazioni del sindaco di Olbia.

Autore: Mondo Balneare

articolo pubblicato il 15/03/2019

mondo balneare

«Forza Italia si è battuta e si batte da sempre per l’uscita del settore balneare dalla Bolkestein. Purtroppo per il veto dei grillini l’attuale governo non ha fatto questa scelta ed è grazie a Forza Italia che si è ottenuta almeno una proroga di 15 anni. I sindaci di Forza Italia, in primo luogo, dovranno essere coerenti con la linea che il nostro partito ha espresso in ogni occasione, sia sul territorio che nelle amministrazioni locali che nelle iniziative parlamentari a livello nazionale ed europeo». Lo precisa il senatore azzurro Maurizio Gasparri in una nota inviata stamane, in seguito alle polemiche suscitate dalle dichiarazioni del sindaco di Olbia Settimo Nizzi (vedi notizia) che contesta la validità della legge sull'estensione di quindici anni delle concessioni. Gasparri tuttavia non nomina mai direttamente il caso Nizzi.

«Per noi la difesa del mondo balneare è una scelta prioritaria, per la quale in parlamento ci battiamo da anni con determinazione», prosegue Gasparri. «Gli amministratori devono rispettare la legge che è stata approvata e quindi ci aspettiamo che tutti i sindaci diano risposte positive alle imprese balneari».

«Il nostro obiettivo resta quello dell’uscita dalla Bolkestein che l’ostilità dei grillini e la resa di altri partiti di governo non hanno reso per ora possibile», conclude Gasparri. «Ma in ogni caso non bisogna mettere in dubbio ciò che è stato scritto nella legge di stabilità grazie alle proposte e alla battaglia che Forza Italia ha fatto confrontandosi in maniera parzialmente positiva con il ministro Centinaio».

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:15/03/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA