Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

    [37] => 
	

    [38] => 
	

    [39] => 
	

    [40] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

)

Misano primo comune romagnolo a estendere concessioni balneari

I titolari di stabilimenti hanno ricevuto i modelli da restituire entro il 31 marzo. Ma il sindaco non nasconde le sue perplessità sulla legge.

Autore: Mondo Balneare

articolo pubblicato il 13/03/2019

mondo balneare

Misano Adriatico è il primo Comune dell'Emilia-Romagna a estendere effettivamente le concessioni balneari fino al 31 dicembre 2033. L'amministrazione della località riminese ha infatti già reso possibile l'ottenimento dei titoli concessioni prolungati di quindici anni, secondo quanto disposto dall'ultima legge di bilancio, inviando a tutti i balneari la modulistica da compilare.

I 71 concessionari balneari di Misano hanno tempo fino al 31 marzo per restituire l'istanza compilata e ricevere indietro il proprio titolo concessorio entro Pasqua, con la nuova scadenza del 31 dicembre 2033 convalidata e valida a tutti gli effetti.

«Non sapevo di essere tra i primi - ha commentato il sindaco di Misano Stefano Giannini sul Resto del Carlino - ma poco importa. C'è una legge e come primo cittadino la faccio rispettare. Abbiamo scelto di inviare la modulistica ai bagnini prima che inizi la stagione estiva, ritengo sia doveroso».

Tuttavia, il sindaco di Misano sempre sul Carlino non nasconde le sue perplessità sul provvedimento: «Non penso che questa legge durerà molto. Ho dubbi sulla sua costituzionalità». Un'interpretazione che sembra in linea con la circolare inviata nei giorni scorsi dalla Regione Emilia-Romagna per disciplinare l'estensione di 15 anni ai Comuni. In quel documento, infatti, la Regione premette di disporre la nuova scadenza del 2033 pur «senza entrare nel merito degli aspetti di coerenza della norma in esame con l’ordinamento comunitario, né di problematiche interpretative in merito a specifiche casistiche individuate dalla norma, di competenza statale». Una precisazione che ha acceso svariati malumori nella categoria.

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:13/03/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA