Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

    [37] => 
	

    [38] => 
	

    [39] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

)

Termoli, aprono 3 nuovi stabilimenti balneari e 6 spiagge attrezzate

I bandi per l'assegnazione delle concessioni saranno pubblicati entro l'estate.

Autore: Mondo Balneare

articolo pubblicato il 12/02/2019

mondo balneare

Mancano pochi giorni alla pubblicazione dei bandi per l'assegnazione di tre nuove concessioni demaniali marittime a uso turistico-ricreativo a Termoli, con relativi permessi per l'apertura di tre nuovi stabilimenti balneari. Lo prevede il piano spiaggia del Comune, approvato nei giorni scorsi e in attesa solo del via libera della Regione Molise.

Il provvedimento era stato vittima di un rallentamento a causa dell'opposizione delle forze di minoranza in consiglio comunale, ma ora è arrivato alla conclusione del suo iter. I tre nuovi stabilimenti balneari saranno tutti posizionati sul tratto di arenile a nord di Termoli, tra i lidi Dune e Aloha. È inoltre prevista la realizzazione di ulteriori sei spiagge libere attrezzate con docce, servizi igienici e noleggio giornaliero di ombrelloni e lettini. Infine il piano prevede la creazione di altri dieci lidi amovibili, cioè chioschi fatti di legno e altro materiale di facile rimozione, che potranno occupare lo spazio in spiaggia dal 15 giugno al 15 settembre.

Ora il piano è in attesa del via libera da parte della Regione, che dovrà dare una risposta entro sessanta giorni. In questo modo, l'amministrazione conta di poter pubblicare i bandi prima dell'estate.

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:12/02/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA