Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

    [37] => 
	

    [38] => 
	

    [39] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

)

Bando su 7 spiagge libere in Abruzzo: saranno affidate ai privati

Le aree saranno concesse per 15 anni con l'obbligo di allestire bagni, docce e chioschi (ma niente ombrelloni e lettini).

Autore: Mondo Balneare

articolo pubblicato il 10/02/2019

mondo balneare

Il Comune di Montesilvano mette a bando alcune spiagge libere per assegnarle a privati e trasformarle in aree attrezzate. Lo ha annunciato nei giorni scorsi l'assessore al demanio marittimo Annalisa Fumo, presentando i contenuti di una delibera di giunta che ha approvato il bando per l'affidamento e la gestione a privati di sette aree demaniali per una durata contrattuale di 15 anni.

I soggetti vincitori, recita il bando, dovranno garantire la sicurezza ai bagnanti attraverso il servizio di salvamento e occuparsi della pulizia del tratto di spiaggia di propria competenza. Inoltre dovranno allestire servizi igienici, docce e chioschi adibiti a punti di ristoro e di informazione turistica. Non si potranno invece installare ombrelloni e offrire a noleggio sedie, sdraio e lettini: le aree rimarranno insomma a tutti gli effetti delle spiagge libere, ma con il comfort in più dei bagni e dei bar.

«L’aspetto più importante di questo progetto - sottolinea infatti l'assessore Fumo - è quello legato alla garanzia di servizi in favore degli utenti delle spiagge libere, che in questo modo potranno godersi il loro tempo di relax in sicurezza grazie alla presenza di bagnini e usufruendo di servizi particolarmente utili. Unico elemento escluso dal servizio di affidamento di tale gestione, ovviamente, sarà quello degli ombreggi, che altrimenti andrebbe a intaccare la natura stessa delle spiagge libere. Abbiamo già illustrato a balneatori e albergatori questo progetto, che è stato accolto con favore dagli operatori di settore e siamo certi che verrà particolarmente apprezzato anche dai montesilvanesi e dai villeggianti, specie quelli che amano vivere il mare proprio sulle spiagge libere».

Oltre alle sette spiagge libere affidate ai privati, il Comune di Montesilvano ha ancora altri sei tratti di litorale dedicati alla libera fruzione e senza che ci siano progetti di assegnazione tramite bando.

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:10/02/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA