Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

)

Parte la raccolta fondi per la cassaforte da spiaggia in comodato gratuito

Safebeach punta a raccogliere 150 mila euro per sviluppare nuovi dispositivi da offrire agli stabilimenti balneari.

Autore: Mondo Balneare

articolo pubblicato il 08/02/2019

mondo balneare

Safesolution, giovane startup innovativa sviluppatrice della cassaforte da spiaggia chiamata Safebeach, apre all’ingresso di nuovi soci pubblicando un’offerta sulla piattaforma online WeAreStarting. «Dopo alcuni anni di sviluppo del prodotto presso l’incubatore Polihub del Politecnico di Milano, i riconoscimenti ottenuti fra cui la vittoria del contest StartCup dell'Università di Bergamo e i risultati soddisfacenti dei primi test effettuati nel 2018 presso alcuni stabilimenti balneari italiani - afferma una nota di Safesolution - la startup è pronta a crescere e a conquistare gran parte delle strutture balneari italiane».

«La società è valutata oggi 2 milioni e 250 mila euro - rende noto la Safesolution - e puntiamo a raccogliere 150 mila euro tramite equity crowdfunding, in cambio del 6,25% delle quote societarie, per la produzione di nuovi dispositivi e attività di ricerca, sviluppo e comunicazione».

«Grazie a precedenti finanziamenti negli ultimi due anni da parte dei primi investitori, per un totale di 270.000 euro, Safesolution è riuscita a industrializzare la produzione dei dispositivi e a perfezionare le loro componenti elettroniche attirando su di sé le attenzioni di alcuni soggetti della Silicon Valley», prosegue il comunicato.

«L’idea nasce nel 2013 dall’esigenza di rendere la spiaggia un luogo più sicuro e più sereno», racconta Filippo Gigliotti, socio fondatore e direttore di Safesolution srl. «Tempo poche settimane il prototipo era pronto e il brevetto depositato. In questi anni Safebeach è diventato molto più di una cassetta di sicurezza e grazie a esso ora è possibile vivere il tempo libero senza preoccupazioni e in completa sicurezza. Il prodotto è pronto, noi siamo pronti. Il nostro obiettivo per i prossimi anni è quello di raggiungere il 10% del nostro mercato e per riuscirci ci rivolgiamo a grandi e piccoli investitori, privati o imprese. Il capitale raccolto con il crowdfunding ci aiuterà con la produzione, la promozione e la distribuzione delle casseforti Safebeach».

Safebeach è un prodotto utile e innovativo brevettato nel 2015 che risponde brillantemente a necessità sempre più diffuse. Grazie a questa cassaforte, applicabile direttamente ai comuni ombrelloni e sbloccabile tramite braccialetto elettronico, diventa infatti possibile per i bagnanti non solo godersi il mare in sicurezza, ma anche disporre di alcuni comfort come la ricarica dei propri dispositivi tramite porta usb. Infatti, nella sua versione integrale più recente la cassaforte è dotata di una componente elettronica che rende il prodotto monitorabile e controllabile a distanza dal gestore tramite un’applicazione dedicata, utile sia come gestionale sia in caso di eventuali problematiche.

Safebeach è insomma un rivoluzionario dispositivo che alza il livello di servizio offerto dagli stabilimenti balneari, a cui viene offerto in comodato d'uso gratuito grazie alla fascia laterale che è totalmente personalizzabile e rivolta ai brand interessati a fare pubblicità attraverso questo strumento. Non sono però solo gli stabilimenti balneari e i brand intenzionati ad acquistare pubblicità gli unici clienti di Safesolution: infatti la cassaforte è ideale anche per hotel, laghi, piscine, terme e parchi acquatici, arrivando quindi a una stima complessiva di circa 25.000 strutture ricettive in Italia idonee a ospitare questo prodotto, per un totale di ombrelloni stimati pari a 6 milioni.

La campagna di crowdfunding della startup innovativa milanese offrirà ai suoi investitori un beneficio fiscale pari al 40% dell’importo investito nella società e il servizio di intestazione conto terzi delle quote acquisite (offerto gratuitamente dal portale e dall’offerente tramite Directa SIM) che permette di evitare, nel momento futuro in cui gli investitori vorranno cedere le proprie partecipazioni, gli elevati costi associati alla procedura ordinaria di compravendita. L’investimento è infatti aperto sia a persone sia a società, che possono contribuire con un importo minimo di 250 euro.

• Per partecipare al crowdfunding, clicca qui.
• Per scoprire di più su Safebeach, clicca qui.

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:08/02/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA