Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

    [37] => 
	

    [38] => 
	

    [39] => 
	

    [40] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

)

Balneari, due incontri del Sib in Toscana e Liguria

Appuntamento domani a Livorno e giovedì a Savona insieme al presidente nazionale Antonio Capacchione, per fare il punto sulle ultime novità normative.

Autore: Sib

articolo pubblicato il 15/01/2019

mondo balneare

Si terranno domani e dopodomani due incontri del Sib-Confcommercio rivolti a tutti i titolari di stabilimenti balneari toscani e liguri, con la partecipazione del presidente nazionale Antonio Capacchione. All’ordine del giorno ci saranno le ultime importanti novità normative riguardanti i balneari, a partire dall'estensione di 15 anni delle concessioni, nonché gli adempimenti e i futuri obiettivi per la categoria.

Il primo incontro è in programma domani alle ore 11 a Livorno, nella sala convegni Lem (Palazzo del Portuale, via San Giovanni 13); il secondo invece si terrà giovedì alle ore 15.30 a Savona, nella sala convegni del Mare Hotel (via Nizza 41).

«Inizia questa settimana una grande mobilitazione della nostra organizzazione che interesserà in tempi brevissimi tutte le regioni italiane», annuncia il presidente del Sib Capacchione. «Decisa nella direzione allargata del 13 dicembre scorso e articolata dal comitato di presidenza dell’8 gennaio, la mobilitazione ha per scopo la necessità di rendere consapevole l’intera categoria dei balneari e i nostri interlocutori istituzionali che, per noi, l’obiettivo della messa in sicurezza della balneazione attrezzata italiana è ben lungi dall’essere stata assicurata con il risultato raggiunto nella legge di stabilità appena approvata. Non solo perché manca la definitiva fuoriuscita dalla direttiva Bolkestein, ma anche e soprattutto perché permangono i gravi fattori di precarietà della disciplina giuridica vigente, l’insostenibile esosità fiscale e l’insufficiente contrasto del fenomeno erosivo».

«Nel contempo - prosegue il presidente del Sib - si fornirà l’occasione, per gli imprenditori balneari, di avere la più ampia e completa informazione sul senso e la portata del risultato legislativo che abbiamo conseguito e sugli opportuni adempimenti burocratici per la trasformazione del dato normativo in concreto, efficace e giuridicamente solido provvedimento amministrativo. Nei giorni scorsi ci siamo confrontati con i dirigenti dei vari ministeri (dall’Agenzia del demanio al Ministero delle infrastrutture; dal Ministero dell’ambiente a quello del turismo) nonché con i nostri esperti tecnici (a iniziare dall’ufficio legale della Fipe-Confcommercio) per l’esame dei problemi interpretativi e applicativi della nuova normativa ex lege 145 del 30 dicembre 2018 al fine di assicurare un’applicazione della normativa celere, corretta e, soprattutto, con esclusione di ogni eventuale rischio di effetti pregiudizievoli in danno dei balneari».

«A tal proposito - conclude Capacchione - in queste assemblee, aperte a tutti i balneari e quindi non riservate solo agli iscritti alla nostra organizzazione, si fornirà anche l’illustrazione delle già predisposte istanze per l’ottenimento della nuova scadenza delle concessioni nelle due diverse ipotesi previste dalla legge n. 1452018: ex art. 1 comma 682 per quelle rilasciate dopo il 31 dicembre 2009 ed ex art. 1 comma 683 per tutte le altre».

Inserito da: Sib
Articolo pubblicato il:15/01/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA