Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

)

Fake news sui balneari, Mallegni (Forza Italia) querela Report

Il senatore intende denunciare l'attacco personale lanciato dalla trasmissione, in un servizio ricco di disinformazioni.

Autore: Mondo Balneare

articolo pubblicato il 02/11/2018

mondo balneare

Il senatore di Forza Italia Massimo Mallegni (nella foto), assistito dall'avvocato Sandro Guerra, ha annunciato che querelerà la trasmissione tv Report per il servizio andato in onda lo scorso lunedì 19 ottobre, intitolato "Gli ostiaggi 2" (vedi servizio).

Il servizio in questione era dedicato a due concessioni balneari di Ostia ("Le Dune" di Renato Papagni) e di Marina di Pietrasanta (il "Twiga" di Daniela Santanché e Flavio Briatore) e conteneva diverse informazioni distorte, che purtroppo hanno messo in cattiva luce l'intera categoria degli imprenditori balneari come già avvenuto con altri servizi realizzati in passato da Report sullo stesso tema. Ma al di là della disinformazione, il senatore Mallegni ha ricevuto un attacco personale contro cui intende sporgere querela.

«Non entriamo nel merito della linea editoriale né dell'inesattezza delle informazioni date», spiega l'avvocato Guerra. «È però inaccettabile l''attacco personale del giornalista al senatore Massimo Mallegni e al suo movimento politico. Il messaggio trasmesso al telespettatore è piuttosto chiaro: sia da sindaco che da assessore a Pietrasanta, Mallegni avrebbe omesso ogni forma di vigilanza. Al giornalista sfugge che l'utilizzazione degli arenili non è di competenza né degli assessori né tantomeno del sindaco e il piano di utilizzo, pure evocato nel servizio, è stato approvato dal consiglio comunale di Pietrasanta nel 2002 e modificato nel 2007».

In base alle informazioni in nostro possesso, ci risulta che anche il Comune di Pietrasanta stia valutando se procedere con querela e richiesta di risarcimento a Report, al giornalista Sigfrido Ranucci e a un ex assessore, Rossano Forassiepi del Pd, intervistato dalla trasmissione sulla vicenda del Twiga.

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:02/11/2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA