Concessioni balneari: evento formativo per avvocati a Tropea
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

)

Concessioni balneari: evento formativo per avvocati a Tropea

Il 15 e 16 giugno l'evento organizzato da Aiga Calabria.

articolo pubblicato il 12/06/2018

mondo balneare

Si terrà il 15 e 16 giugno a Tropea l’evento regionale promosso da Aiga Calabria che accoglierà un cospicuo numero di operatori del mondo forense per discutere di "Concessioni demaniali marittime e balneari e gestione dei porti turistici".

Nella suggestiva Sala della Torretta del porto di Tropea, a relazionare saranno gli avvocati Giuseppe Ciaglia del foro di Roma (amministrativista e specialista in diritto dell'urbanistica, beni culturali e paesaggio), Matteo Baldi (amministrativista del foro di Salerno), Caterina Giuliano (presidente Aiga di Vibo Valentia), Luigi Roma (avvocato di Federbalneari), Mario Petrulli (specialista in diritto bancario e diritto e finanza degli enti locali), Giulio De Carolis (presidente Aiga sezione Pescara). Concluderà i lavori l’avvocato Alberto Vermiglio, presidente nazionale Aiga. A moderare il dibattito sarà l’avvocato Antonio De Angelis, segretario nazionale Aiga.

«L’evento formativo è volto a fornire utili spunti di riflessione su un tema di particolare rilevanza in una regione, come la Calabria, ad alta densità turistica, dove la gestione consapevole dei beni demaniali marittimi contribuisce a guidare i flussi turistici», spiega il comunicato di presentazione dell'evento.

«Nell’occasione i relatori si soffermeranno sul tema delle concessioni demaniali, sui titoli edilizi e sulle discipline interferenti, nonché sui legami fra concessione demaniale e partenariato pubblico e privato con riferimento ai porti turistici. Argomenteranno, inoltre, sull’affidamento a terzi ai sensi dell’articolo 45 bis del Codice della navigazione e dell’art. 9 del Piano di indirizzo regionale, sull’utilizzo del demanio marittimo della Regione Calabria e sui contratti di ormeggio. Si analizzerà il passaggio dalla direttiva "Bolkestein" al disegno di legge-elega al governo per la revisione e il riordino della normativa relativa alle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico-ricreativo, alla soluzione delle concessioni pluriennali. E infine, verranno trattati cenni sulla fiscalità relativa alla gestione dei porti turistici e dei lidi balneari, nonché sulla gestione dei dati degli utenti alla luce del nuovo regolamento sulla privacy».

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:12/06/2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA