Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

)

Balneari, vertice Efebe in Spagna per confrontare le normative

Licordari: ''La Ley de Costas ha apportato molti benefici ai colleghi spagnoli. Aggiorneremo i balneari italiani domani a Carrara''.

articolo pubblicato il 25/02/2018

mondo balneare

TORREMOLINOS - Nuovo vertice di Efebe in Spagna per aggiornarsi sulla situazione normativa in materia di concessioni balneari. La Federazione europea degli imprenditori balneari si è riunita venerdì scorso alla fiera Expoplaya di Torremolinos, con la presenza della delegazione italiana rappresentata da Fabrizio Licordari (presidente Assobalneari-Confindustria) e di quella spagnola composta da Norberto Del Castillo (presidente Federación española de empresarios de playa) e i responsabili delle associazioni locali di Andalusia, Malaga e Cadice (nella foto).

«In vista dell’assemblea di Assobalneari-Confindustria in programma domani a Carrara – spiega Licordari – ci siamo recati in Spagna per fare il punto sulla normativa di questo paese, che com’è noto ha prorogato le concessioni balneari dai 30 ai 75 anni proprio mentre in Italia il governo tentava di mandare le nostre spiagge a gara».

«Abbiamo nuovamente verificato la positiva applicazione della Ley de Costas e i benefici che questa ha apportato per gli imprenditori balneari spagnoli – prosegue Licordari – permettendo una notevole crescita dell’economia turistico-costiera».

«Aggiorneremo tutti i balneari italiani sull’esito di questo incontro alla nostra assemblea in programma domani alle 10.30 alla fiera Balnearia di Carrara, insieme a Donnedamare e Itb Italia», conclude Licordari.

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:25/02/2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi questo articolo con i tuoi amici
 
 
 
Rivista Online di MondoBalneare.com

Rivista Online di MondoBalneare.com