Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

)

Progetto in Sicilia per creare compost dalle alghe

Al via la sperimentazione nel trapanese: eliminerà i disagi negli stabilimenti balneari.

Autore: Mondo Balneare

articolo pubblicato il 12/09/2016

mondo balneare

Energia dalle alghe "spiaggiate" sui lidi siciliani. È questo l'obiettivo del progetto pilota Medcot, finanziato dall'Unione europea, partner la Regione Siciliana e la Tunisia, che è stato avviato tre anni fa.

Analizzando il compost ottenuto dalla trasformazione delle alghe che abbondano sul litorale, i test hanno dato risultati lusinghieri. In località turistiche come Marsala, Mazara del Vallo, Marinella di Selinunte creano disagio e diventano un peso economico i Comuni per la rimozione dai lungomari e dalle spiagge per diventare fertilizzante.

Il progetto sperimentale è in fase di attuazione per le alghe di Marinella di Selinunte.

fonte: Ansa

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:12/09/2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA