Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

    [20] => 
	

    [21] => 
	

    [22] => 
	

    [23] => 
	

    [24] => 
	

    [25] => 
	

    [26] => 
	

    [27] => 
	

    [28] => 
	

    [29] => 
	

    [30] => 
	

    [31] => 
	

    [32] => 
	

    [33] => 
	

    [34] => 
	

    [35] => 
	

    [36] => 
	

    [37] => 
	

    [38] => 
	

    [39] => 
	

    [40] => 
	

)
Array
(
    [0] => 
	

    [1] => 
	

    [2] => 
	

    [3] => 
	

    [4] => 
	

    [5] => 
	

    [6] => 
	

    [7] => 
	

    [8] => 
	

    [9] => 
	

    [10] => 
	

    [11] => 
	

    [12] => 
	

    [13] => 
	

    [14] => 
	

    [15] => 
	

    [16] => 
	

    [17] => 
	

    [18] => 
	

    [19] => 
	

)

News Emilia Romagna

Italia state state state state state state state state state state state state state state state

Riccione estende concessioni balneari fino al 2033

Varato il provvedimento ufficiale per 250 stabilimenti

Autore: Mondo Balneare

articolo pubblicato il 03/07/2019

mondo balneare

Il Comune di Riccione sta estendendo ufficialmente le concessioni degli stabilimenti balneari fino al 31 dicembre 2033. Con apposito avviso, l'amministrazione comunale ha informato i titolari di concessioni demaniali marittime in possesso dei requisiti richiesti dalla legge 145/2018 circa le modalità per estendere il proprio titolo di quindici anni. I contenuti del provvedimento sono stati illustrati alle associazioni di categoria durante un'apposita riunione tenutasi lunedì scorso in municipio, alla presenza della sindaca Renata Tosi, dell'assessore al demanio Andrea Dionigi Palazzi e del responsabile al demanio Luciano Giuffrida.

La nota del Comune ricorda che «la legge n.145 del 30/12/2018, entrata in vigore il 1° gennaio 2019, all’art. 1 comma 682 stabilisce che “le concessioni disciplinate dal comma 1 dell’articolo 1 del decreto legge 5 ottobre 1993 n. 400, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 1993, n. 494, hanno una durata, con decorrenza dalla data di entrata in vigore della presente legge, di anni quindici. Al termine del predetto periodo, le disposizioni adottate con il decreto di cui al comma 677, rappresentano lo strumento per individuare le migliori procedure da adottare per ogni singola gestione del bene demaniale”».

L'estensione delle concessioni fino al 2033 riguarda ben 250 concessioni demaniali marittime a uso turistico-ricreativo, che a Riccione si suddividono tra stabilimenti balneari e bar-ristoranti di spiaggia. Grazie al provvedimento comunale, tutti i concessionari potranno scaricare online e trasmettere al Comune la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. Dopo i previsti controlli sulle dichiarazioni sostitutive, gli uffici comunali metteranno a disposizione le modalità di pagamento del canone demaniale per il 2019 e dell’imposta di registro, come indicato nella circolare della Regione Emilia-Romagna del 19 febbraio 2019.

«Le concessioni del demanio marittimo a uso turistico ricreativo, in base alla precedente normativa, scadevano il 31 dicembre 2020», spiega l'assessore al demanio Dionigi Palazzi. «Adesso si estende la durata a quindici anni partendo da quest’anno. Come amministrazione abbiamo dunque preso atto e dato disposizione agli uffici di procedere al recepimento delle domande di estensione della concessione balneare per i titolari provvisti di requisiti. Si tratta di un passaggio rilevante che andrà a diretto beneficio di tutte le attività economiche che gravitano attorno alla spiaggia e al turismo balneare».

Inserito da: Mondo Balneare
Articolo pubblicato il:03/07/2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 
 
 
Rivista Online di MondoBalneare.com

Rivista Online di MondoBalneare.com